Il fascino dei mulini. Trapani e le sue saline

1
1049

SALINA TRAPANIRISERVA NATURALE ORIENTATA SALINE DI TRAPANI. L’immagine dei mulini a vento ci farebbe volgere la mente all’Olanda, ma siamo nella Riserva Naturale Orientata Saline di Trapani e Paceco.

Qui da secoli con fatica si estrae il sale dal mare, nelle basse acque delle saline, e per altrettanti secoli è stato macinato con l’ausilio dei mulini, oggi ancora presenti a dozzine e in discreto stato di conservazione.

I bacini utilizzati per l’estrazione del sale e la particolare geomorfologia della costa (che vedeva la presenza di lagune e pantani costieri), costituiscono un ambiente che seppure in gran parte artificiale, ospita una grande diversità biologica, dal livello microscopico dei batteri a quello macroscopico degli uccelli.

Si tratta di organismi estremamente specializzati per questo ambiente, e per i vari gradi di salinità presenti nelle differenti vasche, oppure (come nel caso degli uccelli) che trovano in questo ambiente sosta e cibo durante le migrazioni. (foto e testo di Roberto Pellecchia) CLICCA SULLA FOTO PER INGRANDIRLA

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here