TRADIZIONI. La milza ripiena di San Matteo

0
1496

Ogni città italiana ha le sue prelibatezze tipiche, così come ognuna celebra il proprio santo patrono anche a suon di piatti celebrativi.

Uno su tutti, per la bella Salerno, è senza dubbio la milza ripiena.

Croce e delizia per quanto è amata da tanti, così come odiata per il suo sapore diretto e senza mezze misure.

Oltre a consigliarvi di vivere questa città il 21 settembre, col suo chiasso e la sua processione, nonché di sedervi in un buon ristorante tipico che la propone, eccone anche la ricetta…

Ingredienti per 3/4 persone:

  • una milza grande di vitello già pulita;
  • un bicchiere di vino rosso;
  • mezzo litro di aceto rosso;
  • uno spicchio d’aglio piccolino;
  • prezzemolo, menta, olio evo, peperoncino piccante e sale q.b.;

Procedimento:

Tagliuzzate finemente il prezzemolo, la menta, il peperoncino e l’aglio, unitevi un pochino di sale e mettete da parte. Nel frattempo lavate la milza e asciugatela. Create al centro un taglio lungo che possa accogliere il battuto, poi chiudetela e soffriggetela a lungo, circa 15/20 minuti.

Unite aceto e vino e continuate la cottura per circa due ore. Se dovesse essere necessario aggiungete un po’ di vino ed un poco di aceto.

Adagiate su carta per fritti, lasciatela raffreddale. Servitela fredda a fettine larghe un dito.

…e buon San Matteo!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here