Questi dolcetti di pasta sfoglia sono fritti e farciti con un ripieno di ceci. Sono tipici del mio paese, Noepoli (PZ) ed è un’antichissima ricetta della tradizione natalizia.

Si possono fare di diverse forme, ricordo con emozione quelli quadrati della mia adorata madrina Maria o quelli triangolari dell’indimenticabile Nuzza, persone che porto nel cuore e a cui dedico questa ricetta.

Ingredienti per la sfoglia
500g di farina 00
2 uova
50ml di olio e.v.o.
50ml di sugna (liquida)
8g di sale
acqua q.b.

Per il ripieno
500g di ceci resi a purea
100g di zucchero
Scorza di arancia essiccata e macinata
Una bustina di cannella
Un cucchiaino di estratto di vaniglia
50ml di liquore Strega
Un cucchiaio raso di cacao amaro
Un chiodo di garofano macinato

Per friggere

1lt di olio d’arachidi

Per finire

Zucchero a velo q.b.

Procedimento
Per la sfoglia: Impastare tutti gli ingredienti, ottenere un panetto liscio ed omogeneo e farlo riposare per 30 minuti.

Per il ripieno: Mettere a bagno i ceci per 12 ore, lessarli e renderli a purea. Unire lo zucchero, l’arancia essiccata e macinata, la cannella, la vaniglia, il cacao, il chiodo di garofano, la Strega e mescolare ottenendo un composto cremoso.

Stendere l’impasto sottile con la sfogliatrice ed ottenere delle larghe strisce. Distribuire dei mucchietti di ripieno distanziandoli tra loro, ricoprire con un’altra striscia di sfoglia facendo fuoriuscire l’aria, tagliarli con l’aiuto di una rotella e sigillarli con i rebbi di una forchetta.

In una padella riscaldare l’olio e friggere 2 o 3 calzoncelli alla volta per non fare abbassare troppo la temperatura. Far dorare da entrambi i lati, scolarli con una schiumarola e metterli su carta assorbente. Farli raffreddare e cospargerli con lo zucchero a velo.

Elena Fucci
Sono lucana, nata a Noèpoli, un piccolo paese in provincia di Potenza, uno dei posti più incantevoli della Val Sarmento e del Parco Nazionale del Pollino. Vivo da più di 30 anni a Battipaglia, nella bella terra salernitana. Solare, generosa, mi piace immergermi nella natura, fare lunghe passeggiate ed organizzare pic-nic con le persone care.
La passione per la cucina ce l’ho fin da piccola ed è sta mia madre a trasmettermela, tanto che già da ragazza, presentavo in una radio locale (Radio Noè), oltre che a due programmi di musica Folk e Pop anche uno dedicato alla cucina: Cosa mangiamo oggi?!. Nel 2010 ho aperto il mio blog “Cucina Con Elena”, una sorta di raccoglitore delle mie ricette”.

Per andare al blog “Cucina con Elena”, CLICCA QUI

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here