PRIMI. Una variante intensa delle lasagne, facciamole al salmone

0
699

LASAGNELa cucina è fatta di idee, di continui esperimenti e…a volte è giusto anche provare cose nuove. E allora stavolta mettiamoci all’opera con una lasagna al salmone. Una variante insolita, da un sapore unico. Il salmone, è un pesce molto apprezzato per la sua magnifica carne. Tipico dei mari freddi e diffuso nel Pacifico  e nell’Atlantico, ne esiste anche una specie che vive solo nelle acque dolci.

Il salmone difatti nasce nelle acque dolci, vive poi in mare per un periodo che varia da uno a quattro anni (è possibile stabilire la permanenza in mare dagli anelli sulle squame), a seconda della durata dello sviluppo e poi ritorna al luogo di origine per deporre le uova.

Ha un corpo allungato e leggermente compresso; il colore e l’aspetto, invece, si differenziano in base alla varietà. Per lungo tempo, il salmone, è stato un pesce molto abbondante, oggi invece è piuttosto raro per conseguenza della pesca intensiva, della costruzione di dighe e dell’inquinamento.

Ingredienti (4 per persone):

sfoglie di lasagna q.b.

500 gr. di besciamella

500 gr. di salmone

 sale q.b.

Procedimento:

Iniziate scottando le sfoglie di lasagna. Dedicatevi poi alla besciamella, potete prepararla voi o usare quelle già pronte, fatela scaldare per renderla un po’ meno densa e quindi più facile da distribuire. Frullate il salmone ed amalgamate insieme alla besciamella, aggiungete un po’ di sale se necessario.

Se vi piace potete aggiungere un pizzico di pepe o peperoncino. In una teglia versate un po’ del composto besciamella-salmone, disponente uno strato di lasagna e alternate il composto di besciamella e salmone alle sfoglie di lasagna. Infornare in forno preriscaldato a 180-200 ° fino a quando la superficie non sarà ben cotta.

A piacimento potete lasciare qualche pezzetto di salmone da inserire quà e là tra le sfoglie. Tra eventuali abbinamenti con verdure, considerate le zucchine, ovviamente già saltate in padella.

Maria Rosaria Mandiello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here