Il salmone è un pesce leggero e molto apprezzato per la sua magnifica carne. Tipico dei mari freddi è diffuso nel Pacifico, in cui sono presenti cinque specie e nell’Atlantico in cui è presente una sola specie, ma ne esiste anche una che vive solo nelle acque dolci.

Contiene fosforo, proteine, ferro e calcio ed è ricco di Omega 3 che aiuta ad aumentare il colesterolo buono e ridurre invece quello cattivo.

Ha un alto contenuto di lipidi, quindi, potrebbe risultare di difficile digestione e per questo fine sconsigliato di farlo mangiare ai bambini al di sotto dei due anni.

Un pesce che può subire un processo di marinatura tipico della Scandinavia. Un piatto più economico, gustoso e genuino del salmone affumicato, che si compra già pronto sui banchi del supermercato ma contiene molto sale e a volte troppi conservanti.

Per marinare il salmone, bisogna anzitutto pulirlo accuratamente, lavarlo con un panno umido, eliminare le pinne, le viscere, le squame e le lische.

Potete lasciarlo intero ricavandone un trancio o tagliarlo a fette, purché non troppo sottili affinché non si sfaldino.

Preparate un composto con sale, limone, aceto bianco del pepe, solitamente il pepe bianco è più indicato per il pesce e potete aggiungere delle erbe aromatiche di vostro piacere.

Disponete il salmone in un contenitore di vetro e copritelo completamente con il vostro composto. Lasciatelo ricoprire in frigorifero per almeno 12 ore. Un ottimo secondo che potete cuocere anche in forno come nella ricetta che vi proponiamo.

Ingredienti:(per 4 persone)
1 Kg di salmone fresco

Per la panatura:
150 gr di pangrattato
50 gr di farina di mandorle
Sale q.b.
Paprika dolce q.b.
Pepe nero in polvere q.b.
Prezzemolo fresco q.b.

Procedimento:
Iniziate preparando la marinatura del salmone, quando avrà riposato in frigorifero per almeno dodici ore, dedicatevi alla panatura. Unite il pangrattato con la farina di mandorle, aggiungete un po’ di paprika dolce, il prezzemolo, infine salate e pepate.

Tagliate a tranci uguali il salmone e ponetelo in una pirofila aggiungendo un po’ di sale. Con l’aiuto di un colino filtrate l’olio della marinatura ed unite quest’olio alla panatura e mescolate il tutto, in modo che risulti umida.

Ricoprite la superfice del salmone con la panatura. Ponetelo in forno preriscaldato a modalità statica a 180 gradi per 10 minuti.

Aumentate poi la temperatura a 230 gradi e gradinate il salmone con la modalità grill per 5 minuti. Sfornate quando risulterà dorato e sfornate, lasciatelo intiepidire qualche minuto e poi servitelo.

Maria Rosaria Mandiello

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here