TRATTORIA SAN FRANCISCO TRAMONTITrattoria San Francisco
Piazza Polvica, 10
Tramonti (SA)
www.trattoriasanfrancisco.it s.francisco2000@libero.it
Cell. 339 4401041 – 329 3718695
PRENOTAZIONE: non obbligatoria
APERTURA: pranzo e cena
TIPO DI CUCINA: cucina del territorio a Km 0 e pizza
COSTO MEDIO (bevande escluse): antipasto, primo e secondo max 20 euro – antipasto, pizza e dolce max 10-15 euro

La Trattoria San Francisco è ubicata a Tramonti, nella centralissima frazione di Polvica, polmone verde della Costiera Amalfitana, a pochi passi da splendide località di mare come Maiori e Minori. Un comune antichissimo, un borgo da favola, rinomato sia per la sua storia di cui le tredici frazioni sono intrise, sia per la gastronomia, vanto della Costa Divina.

I latticini, le carni, la pizza, le castagne, sono solamente alcune delle tante prelibatezze che qui si possono degustare. La Trattoria San Francisco, gestita sapientemente dai giovanissimi chef e proprietari Pamela Viggiano e Francesco Maiorano, nasce proprio con l’intenzione di portare avanti una filosofia legata alle antiche tradizioni agresti, ai prodotti che stagionalmente la natura in maniera spontanea fornisce all’uomo e al piacere per la semplicità.

VIGGIANO MAIORANO TRATTORIA SAN FRANCISCOLa loro storia comincia nel 2000, quando innamorati e pieni di energie, decisero di ristrutturare la casa colonica, appartenuta alla famiglia Apicella da tre generazioni, inaugurando la Trattoria e l’annesso Museo dell’arte e tradizioni contadine di Tramonti, preservando e tramandando arredi ed oggetti di una volta, usati dagli avi.

Anche per questo la trattoria San Francisco è il luogo ideale per chi ama un ambiente familiare e rustico, ideale sia nelle calde serate estive, sia nelle fredde giornate invernali, dove il caminetto sarà pronto ad accogliere gli ospiti, creando un’atmosfera rilassante. Viene spesso usata dai gestori come luogo d’incontro per eventi e serate/degustazione.

Chiacchierando amichevolmente con Pamela, si percepisce il suo naturale talento per la cucina, fatta di passione, sacrificio e spirito d’innovazione, seppure nella tradizione.

Nata 33 anni fa ho appreso la filosofia della mia cucina dall’amore che mia madre e prima di lei la mia nonna, mettevano nel preparare i loro piatti. La stessa energia oggi la riporto tutti i giorni per i miei commensali proponendogli ricette territoriali ma con un pizzico d’innovazione. Cerco di valorizzare piatti della tradizione contadina avendo soprattutto un pubblico internazionale dove determinate tipi di pietanze per loro sono solo un miraggio; anche sui dolci mi capita spesso di deliziare i palati sopraffini con semplici frittelle di pasta cresciuta condite con lo zucchero o con il miele di castagno oppure quando i nostri alberi da frutto danno il loro raccolto propongo torte di mele o di prugna o crostate di marmellata e di frutta fresca. La buona cucina parte dalla scelta delle materie prime per poi passare ad essere trasformate dedicando ore ai fornelli”, racconta Pamela.

Paccheri con patè di carciofi e salsiccia
Paccheri con patè di carciofi e salsiccia

Il menù è estremamente variegato ed interessante: si parte dagli antipasti a base di insalate di farro, salumi locali, zuppe di legumi, fresche verdure arrostite, fior di latte, bruschette aromatizzate all’olio di Sfusato Amalfitano, per approdare poi ai primi composti da pasta e fagioli in tegamino cotti nel forno a legna, o dai paccheri e patate allardati, dai fusilli con pomodorini, pancetta e porcini o con pesto di noci e castagne.

Tra i secondi la fa da regina l’arista di maiale con castagne e la salsiccia al cartoccio in foglia di limone e caciocavallo podolico.

La pizza meriterebbe poi un discorso a sé, in quanto quella di Tramonti è riconosciuta con marchio DE.CO. e vanta una vera e propria tradizione culinario-culturale, rigorosamente cotta nel forno a legna con farine selezionate e ingredienti scelti del territorio.

Il farro di Tramonti
Il farro di Tramonti

I dolci sono a base di pastafrolla e confetture fatte in casa; si segnala anche il tortino caldo al cioccolato e la fragrante torta di mele. Tutte le prelibatezze di questo luculliano menù sono annaffiate dai vini di Tramonti DOC e da due birre artigianali, una scura alle castagne ed una chiara al farro, di cui si può leggere la recensione: https://rosmarinonews.it/24176/.

Tra i liquori di produzione propria va rigorosamente segnalato il Concerto, nato nell’antico Conservatorio Regio di S. Giuseppe e Teresa, nella frazione di Pucara, chiamato così per l’armonia di erbe e aromi che lo compongono.

Note particolari: Attenzione ai proprietari, non potrete fare a meno della loro simpatia e loquacità, si avvicineranno al vostro tavolo, consigliando piatti speciali del giorno o delucidando il loro attaccamento alla terra natia e descrivendo i prodotti che usano, quasi fossero dei figli, allevati e cresciuti con amore.

VOTI (da 1 a 5 aghi)
LOCATION: 3
ACCOGLIENZA: 5
SERVIZIO: 4
CARTA DEI VINI/BIRRE ARTIGIANALI: 5

CUCINA: 4
QUALITA’- PREZZO: 4

Annamaria Parlato

La tipica pasta e fagioli della casa
La tipica pasta e fagioli della casa

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here