SECONDI. Fritto misto in pastella alla birra

0
235

La frittura fa sempre gola a tutti, soprattutto quando si usano verdure e pesce fresco, e una pastella leggera e fragrante. In realtà, la pastella è proprio ciò che potrebbe fare la differenza tra un fritto misto in pastella alla birra da ristorante stellato e un risultato scadente.

Esistono tanti modi per preparare la pastella. Alcuni prevedono solo l’uso di acqua frizzante e farina, altri aggiungono maizena e olio, tuttavia, uno dei metodi che preferiamo è quello che include la birra.

L’aroma e la frizzantezza della birra si sposa bene con pesce e verdure, aiutando a sprigionare il massimo del gusto una volta fritte.

Quale birra scegliere per la pastella?

La birra ricopre un ruolo fondamentale, dato che gran parte della pastella è composta proprio da questo ingrediente. E’ importante scegliere il prodotto giusto, per riuscire a ottenere un risultato sufficientemente fragrante. Solitamente, si consiglia di usare una birra bionda il più fredda possibile per un fritto misto in pastella alla birra eccezionale.

In questo senso, le birre in bottiglia e in lattina lasciate in frigo per alcune ore potrebbero essere adatte, tuttavia per risultati professionali sarebbe meglio utilizzare uno spillatore come quelli che si trovano su www.spillatore-per-birra.it che mantengono la bevanda a una temperatura controllata, preservandone le caratteristiche.

Ingredienti

500 ml. di birra bionda

300 grammi di farina

400 grammi di gamberi

1 zucchina

1 melanzana

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio di semi di girasole per friggere

Procedimento

Iniziare a pulire i gamberi rimuovendo la testa e il carapace, facendo attenzione a non tagliare la parte terminale della coda. Una volta sgusciato il gambero, rimuovere il budellino nero aiutandosi con uno stecchino o praticando un’incisione sul dorso con il coltello. Ripetere l’operazione per tutti i gamberi e lasciarli da parte.

Lavare e tagliare le verdure. Per la zucchina si consiglia di tagliarla a listarelle di circa 5 cm di lunghezza, mentre la melanzana a dischi di circa 1 cm di spessore.

Dato che la melanzana contiene tanta acqua, posizionare le fette su uno scolapasta con del sale grosso sopra e lasciar riposare per 20 minuti. Le melanzane perderanno l’acqua in eccesso, permettendo di ottenere un risultato migliore una volta fritte. Prima di immergerle nella pastella e friggerle è importante ricordarsi di rimuovere il sale in eccesso con l’aiuto di un panno umido.

Ora il momento di preparare la pastella. Posizionare in una ciotola abbastanza capiente la farina, conservandone un po’ per infarinare gli ingredienti successivamente. Unire la birra fredda alla farina e mescolare velocemente per evitare la formazione di grumi e mantenere la temperatura.

Per evitare che la pastella si raffreddi, posizionare la ciotola dentro un altro contenitore più grande con dell’acqua e ghiaccio.

Si consiglia di usare una frusta da cucina per mescolare gli ingredienti per un risultato più omogeneo. Nel caso in cui non si avesse a disposizione una frusta, anche una forchetta può andare bene.

Infarinare leggermente gamberi, zucchine e melanzane e immergerli nella pastella uno a uno. Sollevare gli ingredienti e attendere qualche secondo per rimuovere la pastella in eccesso.

Immergerli nell’olio di girasole caldo fino a doratura. Una volta cotti, riporre la frittura su fogli di carta assorbente per rimuovere l’olio in eccesso. Aggiungere sale e pepe a piacere e servire caldi.

Questo fritto misto in pastella alla birra si accompagna bene anche con delle salse.

Ad esempio, gli amanti della cucina asiatica possono optare per della salsa di soia in cui inzuppare leggermente il fritto. Oppure, è possibile preparare una maionese veloce con olio, un uovo, sale e una goccia di limone.

Per completare il tutto, si consiglia di gustare il fritto misto in pastella alla birra con della birra ghiacciata, magari proprio la stessa usata per preparare la pastella.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here