KEEpizza. Il nuovo “cartone” per la pizza approvato da Gino Sorbillo

0
452

KEEPIZZAFatte ‘na pizza lievete ‘o sfizio, così cantava Pino Daniele in una delle sue canzoni, un vero e proprio inno alla tradizione campana e nello specifico alla pizza.
Togliti uno sfizio, ci diceva, così la vita ti sorriderà. Ma non è sempre così, soprattutto se studi scientifici dimostrano che spesso la pizza è contaminata, soprattutto quella da asporto.
In Italia si calcolano 2 milioni di pizze da asporto al giorno, come ci viene detto da una recente ricerca condotta dal Corriere della Sera, e cio che maggiormente contamina il prodotto è proprio la scatola di cartone che la contiene.

Spesso, lo stesso cartone viene usato come piatto aumentando così i rischi di mangiare una pizza non più genuina. Se si attuano le opportune ricerche è facile imbattersi in una legge che vieta l’utilizzo della carta riciclata per gli alimenti.

Per far sì che il cartone possa essere utilizzato deve essere fatto con il 100% di fibra vergine e cioè con materiale di primo impiego. Intanto sarà capitato mille volte di ordinare una pizza e trovare una scatola umica, appiccicosa e di conseguenza una pizza che si “spappola”. Bene, questi sono tutti segnali che stiamo mangiando un prodotto trasportato in un contenitore illegale.

Ma pare che vi sia un’alternativa nel panorama dei cartoni pizza di qualità. E’ nato da poco KEEPizza, un rivoluzionario contenitore brevettato e destinato al trasporto della pizza che pare riesca a mantenerne anche la croccantezza nel rispetto della salute e dell’ambiente.

Ideato dalla Mangiato Srls, KEEPizza è un prodotto interamente made in Italy ed utilizza materie prime vergini di alta qualità e una quantità minima di inchiostro alimentare, al fine di ridurre ogni possibile contaminazione al prodotto.

Sembra che tale contenitore oltre a non contaminare il prodotto riesca a preservare per un oltre 15 minuti la struttura del cornicione e la croccantezza dell’impasto, e garantire l’assenza di umidità sul fondo, al fine di offrire una qualità confrontabile a quella apprezzata in una pizzeria.

Inoltre KEEPizza è altamente ecologico in quanto eliminata la griglia interna il cartone risulta pulito e quindi può essere buttato nella differenziata, garantendo ulteriore vita alla carta.
La qualità e la performance di KEEPizza è subito piaciuta agli operatori di settore, e uno dei pizzaioli più noti in Italia, come Gino Sorbillo, ne è testimonial e per i prossimi anni racconterà ai professionisti di settore perché utilizzare un cartone di qualità e con performance superiori sia fondamentale per dare valore al proprio prodotto.

Oltre al sito (www.keepizza.it) da cui si possono effettuare ordini diretti, KEEPizza è su Facebook dove si possono visionare anche dei video dimostrazione della performance del nuovo concetto di cartone.

Oriana Giraulo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here