GIORGIO TROVATO“Il Convito di Curina” conserva l’anima della Toscana; la cucina racchiude i sapori e la storia della tradizione culinaria di questa regione, reinterpretati attraverso le contaminazioni culturali e l’esperienza acquisita all’estero dell’executive Chef Giorgio Trovato.

Il ristorante Il Convito di Curina”, ristorante dell’Hotel Villa Curina Resort, splendida dimora cinquecentesca insignita nel 2014 con le due casette nella Guida Michelin, conserva, negli arredi, lo stile elegante, colorato ed easy dei tipici casali toscani.

Tutto intorno l’armonia di un curato giardino all’italiana, gioiello del ‘700. Il ristorante si trova all’interno di un piccolo borgo cinquecentesco ricco di storia e di fascino, nella pace della campagna, circondato dalle dolci colline del Chianti, a nove chilometri da Siena. Con la bella stagione si può scegliere di cenare in terrazza da dove si ammira un bellissimo panorama sui colli senesi.

Qui tutto parla della storia e delle tradizioni toscane; cominciando proprio dal menu concepito dall’executive chef Trovato come “un viaggio sensoriale per il commensale”. “La cucina – spiega – rappresenta l’esternalizzazione dei cinque sensi: deve essere un’esperienza che perdura nel tempo, non un attimo fugace. Cucinare piatti capaci di emozionare costituisce un atto di ringraziamento verso chi ci ha scelto dedicandoci il suo tempo”.

Il Convito di Curina-1

“Il Convito di Curina” è stato insignito nel 2014 con le due forchette dalla guida Michelin che ne esalta “l’ampia scelta enologica con vini regionali e champagne di piccoli produttori”. Lo stesso Chef spiega: “La nostra cantina offre un’ampia scelta di vini, con circa duecento referenze dei migliori produttori senesi e nazionali. La grande passione per lo champagne permette agli ospiti di avventurarsi in un percorso enologico di altissimo livello”. Circa 550 le etichette di vini, 200 quelle di champagne: la carta dei vini come il menu rispecchia la volontà dello chef Trovato di esaltare le eccellenze, offrendo una selezione di prodotti italiani e del territorio toscano al fine di esaltare il made in Italy. Non stupitevi allora se chiedendo “il vino della casa” vi sarà servita una coppa di champagne.

La parola d’ordine per Chef Trovato è “esaltazione”, iniziando dai prodotti di nicchia, per poi passare alla materia prima prodotta da quelli che lui stesso definisce “artigiani del gusto”, ovvero i “piccoli” produttori locali. Il menu principale è differenziato con tre proposte:

“Dall’Orto della Villa” con i prodotti raccolti direttamente dall’orto coltivato dallo chef nel terreno esterno al ristorante; “Dalla terra” con piatti tipici della cucina tradizionale toscana contaminati dalle culture culinarie internazionali, “Dal mare” esaltazione dei prodotti ittici dei mari nostrani.

Alcune proposte del menu: “La ricotta tipica con crema di asparagi ed uova di quaglia”, “La gelatina di pappa al pomodoro e crema di burrata”, “Il tonno del Chianti, i cannellini e la salsa di lamponi”, “La Terrina di fegatini al calvados, la mela caramellata ed il pan brioches”, “La crema di patata ed il cous cous con julienne di calamaretti marinati e sentore di sigaro toscano”; “Pici alle briciole con acchiughe, uvetta, pomodori secchi e pinoli tostati su emulsione di Burrata”, “Bauletti all’orata con pomodorini confit, timo e polvere di capperi di Pantelleria”, “La Chianina di Curina”, “La tartarre, la tagliata su zoccolo di cipolla di Certaldo glassata al Vin Cotto e hamburger”.

C’è anche un menu degustazione di 8 portate ed infine per i più golosi il ricco menu dei dessert denominato “Le coccole del Convito”.

Info.
Aperto tutti i giorni dalle 20.30 alle 23.00
Giorno chiusura mercoledì sera
Posti a sedere interni 45; esterni 30

Ristorante “Il Convito di Curina”
Strada Provinciale 62  n.24   Località Curina
53019 Castelnuovo Berardenga (Siena)
Tel. +39 0577 355647 / 355630
Fax +39 0577 355610
info@ilconvitodicurina.it

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here