Vico Sarchiapone. Un pub partenopeo tra tipici e sfizi, ricco di spazi da condividere

0
1775

VICO SARCHIAPONE (20)Le storie son belle perchè aggiungono molto altro ad un locale ben arredato, di nuova concezione, ricco di punti di forza.

Come quella che vede Antonio Esposito abbandonare i panni di agente immobiliare e diventare (per una vocazione scoperta strada facendo) imprenditore del food.
Tutto è partito da mio padre, innanzitutto amante delle cose buone e della cucina da sempre” racconta divertito Antonio.

E’ lui il motore, colui il quale – per primo in famiglia – ha scelto di dedicarsi alla ristorazione buttandosi in toto in quello che non può essere considerato solo un mestiere.
Così nasce “La riserva di Sarchiapone”, un ristorante dedicato alla cucina tipica napoletana. Lì, dove aveva cominciato a lavorare anche suo fratello, Antonio si innamora e capisce che non tornerà ad occuparsi di case e compravendite.
VICO SARCHIAPONE (3)Dall’idea alla realizzazione è tempo di una nuova scommessa, tre mesi fa nasce “Vico Sarchiapone”.

Nel nome la radice che non abbandona la figura di “Sarchiapone” che al ritorno dalle Americhe comincia una sorta di #napolifoodtour, il quale diventa il loro secondo nome e rappresenta l’idea di un luogo di buon cibo e di ricerca di prodotti sempre nuovi, locali e di qualità.
Un pub partenopeo che si aggiunge alla schiera di realtà con diritto di nomina nel napoletano. Seppure siano solo all’inizio i fratelli Esposito hanno grandi margini di crescita, voglia di fare ed un buon punto di partenza.
Circa 150 posti a sedere per un arredamento fusion in cui il Made in Italy incontra influenze londinesi, un bel bar con biliardo, qualche poltrona ed un pianoforte centrale che presto si animerà il giovedì sera con artisti che si esibiranno dal vivo.

VICO SARCHIAPONE (13)
Panini dalle grandi altezze, pizze, cuzzitielli ripieni di polpette e genovese, fritti e sfizi di tradizione partenopea, classici monoporzione e sempre qualche novità al caldo del grande camino, come le caldarroste o il maialino. Ad arricchire la carta i dolci del maestro pasticcere Pasquale Marigliano, mentre altra firma d’autore quella di Sabatino Cillo che rifornisce di salumi e wurstel Made in Campania.

Ancora scarna la carta delle birre artigianali e dei vini, ma sono già al lavoro per il primo rinnovo del menù. Val la pena farci un salto se siete in zona!

Costo medio: 10/15 euro

Via Ripuaria 306
Giugliano in Campania
081 509 1875
www.vicosarchiapone.it

VICO SARCHIAPONE (21)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here