Screening sulla qualità dell’aria di Napoli. Prevista riduzione del traffico per febbraio e marzo

0
283

Si è svolta qualche giorno fa, presso la sede dell’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Napoli una riunione tra l’assessore, Giuseppe Caliendo, e l’assessore all’Ambiente del Comune di Napoli, Gennaro Nasti, finalizzata alla realizzazione di uno screening sulla qualità dell’aria nel Capoluogo cittadino e nei centri limitrofi urbanizzati per l’individuazione di una comune strategia di interventi.

L’assessore Caliendo, nel ribadire il suo personale impegno e quello del Presidente Cesaro nella direzione della fattiva collaborazione con tutti gli Enti e i soggetti presenti sul territorio per la risoluzione delle criticità ambientali, ha sottolineato la necessità di valutare la natura quali-quantitativa del particolato atmosferico con specifico riferimento alle PM10 che sono state oggetto di continui sforamenti registrati da parte delle centraline di monitoraggio. “E’ necessario coinvolgere l’ARPAC, Ente istituzionalmente preposto al monitoraggio delle matrici ambientali – ha specificato Caliendo – per caratterizzare le componenti che costituiscono le PM10 al fine di con rigore scientifico la loro possibile provenienza, così da intraprendere iniziative mirate alla risoluzione di questo problema che interessa tutto il territorio provinciale”.

L’Assessore Caliendo ha precisato che il problema dell’inquinamento dell’aria è dovuto a numerosi fattori che devono essere affrontati come singoli segmenti, ritenendo che l’inquinamento dovuto alle auto sia soltanto una delle componenti da dover ridurre; pertanto, il rigore scientifico nell’affrontare la problematica può essere garanzia delle azioni da intraprendere, in maniera risolutiva e senza obbiettivi strumentali di campagna elettorale.

L’incontro con l’Assessore Nasti è stato programmato per realizzare sul territorio provinciale interventi che diano supporto all’iniziativa della maxi Ztl realizzata dall’Amministrazione comunale di Napoli, che prevede una forte riduzione del traffico automobilistico in tutti i mercoledì e venerdì dalle ore 7:30 alle 10:30, per i mesi di febbraio e marzo 2010.

“La Provincia  – ha affermato Nasti – può avere un ruolo di programmazione di attività e di sensibilizzazione delle Amministrazioni Comunali in modo da provare a far condividere alle stesse  gli obiettivi di qualità dell’aria che il Comune di Napoli già persegue. Anche in ragione del fatto che le emissioni provenienti  dai Comuni limitrofi sono in grado di produrre ripercussioni nell’area urbana del capoluogo”.

L’incontro si è concluso con l’intenzione di convocare i vertici dell’ARPAC per definire i dettagli necessari alla realizzazione della caratterizzazione prevista alla quale faranno seguito gli incontri con i Sindaci per mettere in moto le iniziative mirate che saranno dettate dai risultati analitici ottenuti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here