Il Premio Miglior Chef Emergente d’Italia a Diego Rigotti

0
268

ROMA. Si è chiusa la terza edizione di Cookingfor Art che ha visto svolgersi sabato 20 e la domenica 21  l’evento METEDIMONTAGNA dedicato allo stile ed il gusto della MONTAGNA, mentre lunedì 22 è stata presentata la Guida Alberghi e Ristoranti d’Italia 2013 di Touring Editore mentre nel pomeriggio si è svolta la Finale Nazionale del Premio Miglior Chef Emergente d’Italia: Diego Rigotti del Trentino, si è imposto sul toscano Gianluca Gorini e sul campano Andrea Napolitano con un menù particolarmente brillante e una ricetta da ricordare: laTrota di lago al miele di rododendro, licheni e gelatina di mela verde.

Il vincitore rappresenterà l’Italia di domani al Summit della Cucina Italiana nel Mondo ad Hong Kong, novembre 2012.

Oltre2000 persone hanno visitato l’evento tra il sabato e la domenica per scoprire i sapori di montagna presentati da decine di chef arrivati dal nord. Abbiamo assistito a piatti di rara eleganza presentati da chef del calibro di Alessandro Gilmozzi, Alessandro Dal Degan, Mauro Buffo.

Molto seguite le cucine delle minoranze dove piatti originariamente poveri hanno acquisito calibrate rivisitazioni ed intriganti presentazioni, come nelle ricette di Christian Milone, cucina valdese ed occitana, Antonia Klugmann, cucina slava, Matteo Sormani, cucina Walser.

Apprezzate infine le esibizioni delle squadre di chef di Cortina d’Ampezzo e della Val Gardena, molto coese e valide nel presentare i loro territori. Tra i prodotti come non citare quelli della Valtellina, dell’Asiago, e soprattutto della Val di Fiemme per varietà e sostanza.

Oltre 600 sono stati gli addetti ai lavori, operatori e giornalisti che sono intervenuti il lunedì. Tra costoro chef famosi, albergatori celebri, giornalisti del settore. Seguitissimo il collegamento televisivo con Canale 5 nella trasmissione “Verissimo” dove il giovane Andrea Bigliardi, appena 15 anni, accompagnato dal preside dell’istituto alberghiero dove studia, ha cucinato con Gianfranco Vissani e Riccardo Monco dell’Enoteca Pinchiorri.

Ricordiamo i numeri dell’evento: 12 Territori, 6 cucine delle Minoranze, 22 chef di Montagna, 12 chef della Capitale, 22 Classroom di approfondimento, 70 aziende espositrici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here