La piccola Italia che si difende: anche il Comune di Sanza dice NO al petrolio

0
268

SANZA (SA). L’amministrazione comunale di Sanza, guidata dal sindaco Antonio Peluso, lo scorso 12 marzo ha adottato una Delibera di Giunta dove si esprime con pienezza d’intenti un NO convinto alla proposta di esplorazioni petrolifere nell’area del Vallo di Diano da parte della compagnia petrolifera Shell.

Una decisione unanime dell’amministrazione civica a sostegno delle iniziative che gli otto comuni del Diano hanno intrapreso a favore di politiche nuove per il comprensorio che vietino per principio la possibilità di effettuare estrazioni di materiali minerali dal sottosuolo così come previsto dalla Legge 394/1991, istitutiva del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, che ricomprende l’area del Vallo di Diano omnicomprensiva delle “Aree contigue”.

 

Molto soddisfatto della decisione assunta dalla Giunta si è detto il sindaco Antonio Peluso: “non possiamo vanificare gli sforzi finora compiuti per lo sviluppo locale,in termini ambientali e paesaggistici. Occorre che tutti prendano consapevolezza che il territorio del Vallo di Diano costituisce, nel suo insieme, una risorsa di grande rilievo, da salvaguardare da tutto ciò che compromette le risorse straordinarie, patrimonio mondiale dell’umanità. Risulta persino superfluo ricordare a tutti che nel nostro territorio abbiamo la fortuna di ospitare straordinarie eccellenze culturali quali la Certosa di Padula, le Grotte di Pertosa, il centro storico di Teggiano, oltre a straordinarie emergenze naturalistiche quali le Terme di Montesano Sulla Marcellana, la Valle delle Orchidee, a Sassano, la straordinaria eccellenza naturalistica e paesaggistica del Monte Cervati” ha dichiarato il sindaco Peluso.

E’ questa la nostra ricchezza; la Regione Campania ci aiuti piuttosto a sviluppare le nostre aree consentendoci di realizzare progetti che guardino al turismo naturalistico e di qualità e non perda tempo a valutare iniziative di cui la gente dei nostri paesi non ha bisogno – ha continuato Peluso – noi abbiamo puntato sulla natura e sull’ambiente; questa è la nostra sfida, questo il nostro futuro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here