L’Enoteca di Salerno aderisce al circuito campano. Ora si attende l’apertura in centro e all’Azienda Improsta

0
281

SALERNO. 18 febbraio 2010. Una data molto importante per l’Enoteca Provinciale di Salerno, giorno in cui aderisce ufficialmente al circuito dell’Enoteca Regionale Campana. Così il mondo del vino campano comincia a tessere reti ed accordi, la convinzione è che insieme si è più forti e non si può perdere terreno (rispetto al mercato, ovvio!) continuando a dividersi. Un piano di marcia, dunque, che vedrà l’Enoteca Regionale aprire una serie di sedi su tutto il territorio, oltre a promuovere la presenza dei vini in aeroporti e luoghi di grande attrattiva.

“La Provincia di Salerno ha una giovane capacità imprenditoriale, ma una tradizione antica che non và sottovalutata. Stiamo costruendo anche una mostra sull’agroalimentare campano, che parta dai Fenici, per non dimenticare quanto questo patrimonio sia importante per noi”, spiega Gianfranco Nappi, assessore all’agricoltura della Regione Campania. “Il 2009 è stato un anno drammatico, siamo arrivati in Italia a -20% di export. Ma dentro questo dato ci sono due letture positive, la prima è che l’agroalimentare ha raggiunto solo il -4%, la seconda è che –invece- in Campania c’è un +8% in questo settore”, continua Nappi.

Così nella collettiva soddisfazione del presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, dell’assessore provinciale all’agricoltura, Mario Miano e del presidente dell’Enoteca, Ferdinando Cappuccio, la firma al Protocollo è stata apposta. Tra i firmatari, oltre all’assessore regionale, anche il direttore della Città della Scienza di Napoli, Imperiale, che con la sua struttura si occuperà di gestire la cabina di regia dell’intero progetto.

Dunque spazi espositivi, di degustazione e di vendita, affinché siano presenti in tutta la regione non solo luoghi in cui far incontrare produttori e consumatori, ma anche posti per far conoscere ai turisti le produzioni di qualità, anche se talvolta piccole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here