L’arte come responsabilità sociale. Eco-abiti ed eco-produzioni per la prima edizione di Ventodarte

0
360

CAVA DE’TIRRENI (SA). Arte ed artigianato insieme in nome dell’eco-sostenibilità. E’ stato questo il collante delle attività della prima edizione di “Ventodarte”, kermesse culturale organizzata dall’Associazione Salerno Moda Arte Cultura (SMAC) e patrocinata da Casartigiani Salerno e Comune di Cava de’Tirreni, svoltasi ieri a Cava de’Tirreni.

Nato come appendice della manifestazione “SMAC”, svoltasi lo scorso ottobre a Salerno, “Ventodarte” si è divisa in una mattinata di approfondimento ed una serata di spettacolo ed esposizione.

Il 16 dicembre scorso alle ore 10.30 presso l’Aula Consiliare del Comune di Cava de’Tirreni si è tenuto il convegno: “Riciclare: gestioni e produzioni etiche” – Un progetto concreto, dalla scuola all’impresa. Un momento di approfondimento dedicato alla moda etica e naturale, che ha toccato le tematiche ambientali ed il tema delle scelte etiche nella gestione istituzionale in senso più generale.

Oggi è necessario pensare ad un nuovo approccio alla produzione e la moda rappresenta un settore che può maggiormente comunicare stili di vita. La moda ha una doppia ragion d’essere, Cava de’Tirreni è stata una grande realtà produttiva per il settore tessile, a raccontarlo lo storico del territorio metelliano Livio Trapanese, intervenuto al convegno assieme all’assessore all’ambiente Germano Baldi e all’assessore alla mobilità ed alla sicurezza Vincenzo Servalli.

Sono intervenuti nell’occasione anche il presidente di Casartigiani, Mario Andresano, il presidente dell’Ass. SMAC Pasquale Salsano e la prof.ssa dell’IPSIA “F. Trani” Claudia D’Ascoli. L’Istituto Professionale – coinvolto nella manifestazione con un progetto scolastico che ha come fine la realizzazione di abiti completamente “naturali” o “riciclati” – è stato tra i protagonisti della serata condotta da Antonella Petitti ed Anna Cuffaro.

Difatti basandosi sul tema “Moda etica: la nuova coscienza dei giovani artigiani” quattro momenti moda hanno mostrato il grande lavoro di ricerca e di riciclo fatto dai ragazzi.

Alla Serata-Spettacolo ricca anche di momenti teatrali e musicali hanno partecipato il Professional Ballet di Pina Testa, l’Associazione La Tavolozza ed il pianista Marcello Barbella, l’Associazione Culturale “Oltre l’Arte” di Cava de’Tirreni, Paola Sorrentino con la sua sartoria di abiti da sposa, Alfonso Burza con la Scuola Fiori d’Autore, la Pasticceria La Dolce Vita di Cava de’Tirreni, Anna Ferrara nell’arte del riciclo dei materiali, Barbara Pennacchioni nell’arte del decoupage, Cart&Guide con l’autore Roberto Pellecchia, il fotografo Enzo Gigantino e Solocolore franchising di Cava de’Tirreni.

E’ possibile riascoltare il convegno per intero in streaming sul sito del comune metelliano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here