Il rosmarino. Creativo e comunicativo, l’olio essenziale come risorsa

0
911

Rosmarin - RosemarySiamo preda di un vuoto creativo? Dobbiamo affrontare un progetto particolarmente difficile e impegnativo e ci mancano le idee?

Affidiamoci al rosmarino: le antiche tradizioni lo consideravano sacro, tanto che, nell’antica Grecia, i suoi rametti venivano bruciati durante le cerimonie religiose.

Da un punto di vista simbolico, il rosmarino è una pianta che mette in comunicazione l’alto e il basso, lo spirito e la materia.

Per questo il suo olio essenziale è quello che più di tutti rigenera il cervello e le cellule nervose, regalandoci energie mentali nuove e fresche.

Teniamolo sempre a portata di mano e annusiamolo più volte nell’arco della giornata, anche al lavoro: stimola la fantasia e la capacità di concretizzare le idee. (tratto da “La felicità è dentro di te” di Raffaele Morelli)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here