I vini dei laghi si incontrano a Bracciano. Molte le attività in programma dal 15 al 17 giugno

0
228

BRACCIANO (RM). Al via anche quest’anno “LAGHIDIVINI”, il primo Festival di scoperta e confronto dei migliori vini prodotti sulle sponde dei laghi italiani che si svolge da quattro anni, con grande successo, nell’ameno territorio di Bracciano.

“LAGHIDIVINI 2012” giunge alla sua quinta edizione e si terrà, dal 15 al 17 giugno prossimi, nel centro storico, presso l’antico ed accogliente Complesso Conventuale di Santa Maria Novella, situato nel centro storico della cittadina che dall’alto domina l’omonimo lago.

Il Festival 2012 vede la partecipazione di una quarantina di laghi, di ottanta aziende vitivinicole con oltre centocinquanta etichette in degustazione. In calendario si svolgeranno: convegni, perfomance teatrali e di danza, proiezioni, seminari, workshop, anche un tour a bordo della Motonave Sabazia, mostre e mercato delle eccellenze eno-gastronomiche.

Per tutti e tre i giorni di durata del Festival, come è consuetudine, nel “Chiostro degli Agostiniani”, dalle ore 18.00 alle ore 24.00, avverranno le degustazioni ai banchi di assaggio dove si potranno apprezzare i vini provenienti da quaranta territori lacustri. Ogni tavolo sarà dedicato ad un lago ed affidato ad un sommelier. Quest’anno saranno presenti vini blasonati e/o di nicchia e, per la prima volta, anche quelli cosiddetti naturali. Saranno presenti alcuni produttori che cureranno direttamente la vendita dei loro vini; non mancheranno i contatti con gli agenti di vendita, nonché la spedizione di ordinativi e/o la possibilità di acquisti on-line.

I visitatori, tramite un apposito tagliando, potranno votare il vino preferito tra quelli degustati e concorrere così ad attribuire il premio “Laghidivini 2012: il vino preferito dal pubblico”.

Da segnalare le iniziative che si svolgeranno, periodicamente, durante i tre giorni del Festival: “Viaggidivini”, proposte museali e turistiche a cura di “Novamusa”, società leadership nei servizi per il tempo libero e per le visite di beni culturali e ambientali; “Versidivini”, letture di poesie e citazioni in tema enoico; “Proiezionidivini”, immagini di “LAGHIDIVINI” tra beni architettonici, vigneti, laghi e produzioni vitivinicole, costituiranno lo sfondo ideale alle degustazioni, con la collaborazione di “Nosarchives.com”.

La “Mostra sulle etichette”, a cura del Museo internazionale dell’etichetta del vino di Cupramontana, dal Bioparco si sposterà nelle sale dell’Archivio storico. Mentre, solo per il 15 giugno, si potrà assistere a “COLORIDIVINI”: anche il Castello Odescalchi si vestirà di rosa, assumendo una tonalità decisamente più consona alla manifestazione, accogliendo il progetto “Rosa di sera” a cura della Susan G. Komen Italia. Il 16 giugno, dalle ore 19.00, si darà vita anche ai “Vendemmiali”, un laboratorio di danze tradizionali, a cura di Lucrezia Lo Bianco.

Per la prima volta anche le birre saranno presenti al Festival, nello spazio denominato “Laghidibirre”, dove si potrà degustare una piccola selezione di produzioni artigianali di birre provenienti dalle sponde dei laghi, da quello di Como a quello Sabatino.

Non mancherà anche “Olidivini”, oli extravergini di oliva prodotti, ovviamente, nei dintorni dei laghi: dal lago di Garda a quello di Fondi, proposti da SLOW FOOD LAZIO e presenti nella “Guida agli Extravergini 2012”, la recentissima pubblicazione di Slow Food Editore.

***L’ingresso alla manifestazione è libero; verrà solo richiesto un contributo giornaliero per effettuare la degustazione che dà diritto ad un calice in vetro, una taschina porta bicchiere, un appetizer, l’ingresso gratuito al Museo Civico di Bracciano e la partecipazione a tutte le attività previste. Il ricavato del Festival “LAGHIDIVINI 2012” sarà devoluto all’Associazione ONLUS ACQUARIA, con sede a Bracciano, per contribuire alla realizzazione del progetto: Ambulatorio medico di Kolouma (Guinea).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here