Gran Medaglia d’Oro al Prosecco de Le Manzane. Un altro eccellente Conegliano Valdobbiadene DOCG

0
458

SAN PIETRO DI FELETTO (TV). L’azienda agricola Le Manzane festeggia la Gran Medaglia d’Oro assegnata al Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG Frizzante 2011 dal Concorso Enologico Internazionale, tra i più prestigiosi al mondo.

Un prosecco fresco, immediato e piacevolmente fruttato, che si lascia bere in ogni momento della giornata. La Gran Medaglia d’Oro viene attribuita molto raramente, soltanto ai vini così meritevoli da riuscire a mettere in sintonia tutti i commissari della giuria. L’orgoglio di ricevere questo premio è quindi proporzionale alla sua rarità.

Il concorso ha assegnato, inoltre, la Gran Menzione al Conegliano Valdobbiadene DOCG Millesimato Spumante Extra-dry 2010. Si conferma così l’ottimo lavoro svolto nel tempo da Ernesto Balbinot, titolare de Le Manzane. In questo caso non è stato premiato soltanto un vino ma anche una buona idea, quella di aver creato uno spumante per celebrare la DOCG.

Il Prosecco Superiore Millesimo 2010 rappresenta infatti la massima espressione qualitativa dell’azienda dove valore, cura, passione e genuinità vanno ben oltre la nuova denominazione. Stiamo parlando di un vino che nasce da un vigneto controllato e curato scrupolosamente, ottenuto esclusivamente dal mosto fiore e lasciato riposare sui lieviti di fermentazione primaria che conferiscono corpo e struttura.

L’azienda Le Manzane è caratterizzata da tre parole chiave: evoluzione, crescita e successo, imprescindibili dalla qualità dei suoi spumanti, come dimostrano i meravigliosi riconoscimenti ricevuti. Certamente il territorio da il suo importante contributo. I vigneti dell’azienda si estendono tra Tarzo e Conegliano, precisamente a Manzana, una zona collinare ben esposta al sole, il cui terreno fertile è frutto della glaciazione würmiana.

Le Manzane vinifica esclusivamente da vigneti di proprietà. L’ estensione di 40 ettari consente di ottenere una produzione qualitativamente curata, nel rispetto dell’ecosistema, e sotto il diretto controllo della Regione Veneto. Oltre al Glera, vitigno principe per la produzione delle fantastiche bollicine, nei vigneti troviamo anche viti autoctone come Verdiso, Manzoni bianco e Marzemino e viti internazionali quali Cabernet, Merlot e Chardonnay. La famiglia è punto di riferimento e fulcro del successo aziendale, oltre ad essere una fucina di buone idee. Ne è la dimostrazione la cantina che è stata scavata sotto la collina, dove si trovano i filari delle viti a girapoggio. Questo piccolo bijoux è perfettamente in linea con il contesto ambientale e all’interno offre una temperatura tutta naturale per la giusta conservazione dei vini.

Oggi, grazie ad una solida unione ed una forte cooperazione tra Ernesto e sua moglie Silvana, l’azienda agricola Le Manzane prosegue il suo viaggio verso un successo tutto spumeggiante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here