Comuni Ricicloni del Sud. Per il legno premiato il comune di Bellizzi

0
288

E’ un comune campano ad essersi aggiudicato il premio Comuni Ricicloni 2012 del Sud per il maggiore impegno nella raccolta differenziata del legno. Con oltre 140 tonnellate di materiale legnoso raccolto nel 2011 in modo differenziato Bellizzi, in provincia di Salerno, è stato premiato da Rilegno, il consorzio nazionale di riferimento per la raccolta differenziata, il riciclo e il recupero in tutta Italia degli imballaggi e dei rifiuti di legno.

La premiazione si è svolta martedì 10 luglio a Roma, all’Hotel Quirinale, in occasione dell’iniziativa Comuni Ricicloni promossa da Legambiente, che premia i migliori sistemi di gestione dei rifiuti comunali. Rilegno, partner dell’evento e consorzio della filiera legno all’interno del sistema Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi), ogni anno individua i tre Comuni più virtuosi dell’area Nord, Centro e Sud d’Italia.

Il comune di Bellizzi – 130 mila abitanti in provincia di Salerno – è già attivo da tempo nel miglioramento dell’indice di gestione della raccolta differenziata dei rifiuti. La raccolta del legno usato è gestita direttamente dal Comune (come il resto del servizio). La consegna dei rifiuti da parte dei cittadini presso il centro di raccolta comunale di via Bellini è possibile il giovedì dalle 15 alle 18 e il sabato mattina dalle 9 alle 13. Esiste anche un servizio di raccolta a domicilio, attivabile telefonando all’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Il Premio come Comune Riciclone del Sud è stato assegnato da Rilegno a Bellizzi per l’impegno profuso nel corso del 2011 nella raccolta del legno non di provenienza industriale, che ha permesso di raccogliere e avviare a recupero 10,77 kg di rifiuti legnosi pro capite.

Nel corso della cerimonia di martedì mattina Monica Martinengo, responsabile comunicazione di Rilegno, ha consegnato il premio all’Assessore all’Ambiente del Comune di Bellizzi Giovanni Di Feo e ad Alessandro Paolillo, Delegato alle Relazioni Istituzionali del Comune di Bellizzi.

“Rilegno firma convenzioni con Comuni, gestori dei servizi di igiene urbana e raccoglitori privati per organizzare il recupero del legno in maniera capillare sul territorio nazionale, garantendo il recupero dei rifiuti legnosi e sostenendo economicamente il sistema – dichiara Marco Gasperoni, direttore del Consorzio – Con 2.275 consorziati a fine 2011, fra produttori, importatori e fornitori di materiale per gli imballaggi di legno, nonché imprese che riciclano il legno, anche lo scorso anno Rilegno ha continuato il buon lavoro di recupero del legno di rifiuto, impedendo che quasi 1.800.000 tonnellate di rifiuti di legno finissero in discarica. E’ così che il legno si trasforma da rifiuto in risorsa”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here