Apre a San Casciano la boutique patisserie di Giulia Giannini

0
215

GIULIAData di nascita: 29 agosto 1987, ma Giulia Giannini sa già quello che vuole. Una giovanissima donna, molto bella, che ha sempre avuto chiara la sua strada: voleva fare la chef pasticciera. Dopo l’istituto Alberghiero Buontalenti, anno di laurea 2006, e dopo esperienze “vicino a casa” che l’hanno convinta che la sua strada era la pasticceria, ha finalmente trovato un gioiello di negozio, una boutique patisserie a San Casciano, delizioso paesino vicino, se non attaccato, a Firenze.

Particolari semplici e raffinati che arredano gli ambienti, i colori soft, i banconi, i profumi, le creme, i canditi, il miele,  meraviglie fatte con frutta dalla campagna circostante, fiori che ornano i vassoi golosi…senza civetteria  e atmosfera modaiola si compie il rito antico e semplice della cucina “di casa”, adatto ai bambini e ai grandi, quella che muove il riso, le grida, la voglia di vivere.

E Giulia pensa, organizza, ricorda….le ricette di casa, i profumi e i sapori che ha respirato dai nonni, le ricette segrete, la campagna, i prati fioriti, il profumo ormai dimenticato del latte, le viole sui cigli dei prati, e il tempo……ricette che non si adattano alla vita moderna, dove tutto è rapidità, ma si ritaglia quello che in cucina è considerato “il vero lusso” che è il tempo.

DOLCI GIULIA

Le creazioni di Giulia fermano il tempo, la sua capacità di creare è notevole, la fantasia attenta agli spunti creativi. E nei fiocchi leziosi che ornano i suoi dolci, nei grandi vassoi che profumano di antico e di buono c’è tutta una gavetta fatta di scoperte e di sacrifici, sveglie all’alba per imparare, sonno perduto, sogni, speranze, ma anche grinta e volontà. In un momento storico come quello che i giovani stanno vivendo è l’ esempio di una ragazza che sta tracciando la sua strada, con la soddisfazione che le sue creazioni rappresentano un momento da ricordare, un frammento di felicità che solo un buon dolce sa offrire.

Da Giulia si ritorna bambini, davanti ai suoi dolci si riscopre la parte più infantile di noi, evocano ricordi, flash back di emozioni, di cose e persone che non ci sono più, e, uscendo dal negozio di dolci sembra di sentire una dolce filastrocca…… O che bel castello marcun-dirun-dirun-dello o che bel castello – dirun – dirun-dà…..

Pasticceria “Pan di Zucchero”

Via Roma , 48  San Casciano, Firenze

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here