WWF PUGLIA: parte il campo antincendio boschivo. La scelta di un’estate diversa…

0
236

BARI. L’attività di formazione per la salvaguardia dei boschi della Puglia tra i tecnici del Corpo Forestale dello Stato e della Prefettura di Bari e i volontari del WWF Puglia continua in maniera proficua.

 

Per il secondo anno consecutivo il WWF Puglia organizza il campo antincendio boschivo, finanziato con fondi rivenienti da un risarcimento riconosciuto all’associazione a seguito di un incendio in località Murgetta Rossa di Spinazzola.

 

Il campo consiste in una preliminare attività di formazione in materia di incendi boschivi, normativa, metodologie di primo avvistamento e di vigilanza; e successivamente in vigilanza su campo nelle aree particolarmente a rischio della Regione Puglia (parchi e riserve naturali, oasi WWF), per tutta la durata della stagione degli incendi.

 

Il prossimo Venerdì 24 giugno (dalle 16 alle 18) il comandante del CFS Giovanni Misceo e i dott. Mario Volpe e Matteo De Marinis in rappresentanza della Prefettura di Bari (Area Protezione Civile) continueranno a svolgere attività formativa ai volontari del WWF e a chiunque volesse partecipare al progetto.

 

Le aree coinvolte nel progetto, ossia i punti principali di avvistamento saranno innanzitutto le Oasi WWF, oltre ad altre aree protette ad alto livello di biodiversità:

 

           Parco Nazionale dell’Alta Murgia;

 

           Oasi WWF Il Rifugio (Grumo Appula);

 

           Parco Regionale Terra delle Gravine (Oasi WWF Monte S. Elia);

 

           Parco Nazionale del Gargano (Oasi WWF Lago Salso);

 

           Riserva Naturale dello Stato Le Cesine (Oasi WWF);

 

           Riserva Naturale dello Stato – Area Marina Protetta Torre Guaceto (Oasi WWF);

 

           Riserva Regionale Laghi di Conversano e Gravina di Monsignore;

 

           SIC Murgia dei Trulli – Monte S. Nicola (Monopoli);

 

Le attività prevedono: appostamenti quotidiani; pattugliamenti e sopralluoghi di vigilanza nelle aree protette incluse nel progetto.

 

Il progetto, in conformità alla legge quadro in materia di incendi boschivi n. 353/2000, intende garantire una capillare e attenta sorveglianza delle aree coinvolte e di quelle circostanti, al fine di ridurre al minimo il rischio d’incendio e i danni che quest’ultimo può apportare all’ambiente naturale, soprattutto in aree protette ad alto valore di biodiversità della nostra Puglia, regione italiana con il più basso indice di boscosità.

 

Vuoi essere un volontario della campagna antincendio e contribuire alla salvaguardia della natura? Comunica la tua adesione scrivendo a puglia@wwf.it, oppure telefonando allo 080.5210307 oppure al 393.0130947 (Alessandro Rosiello).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here