WRITE WINE: l’importanza di saper comunicare l’AglianicoUna conferenza dibattito nel Sannio

0
253

TORRECUSO (BN). Il vino e, l’Aglianico in particolare, è risorsa, promessa e futuro per l’area del Taburno. Ma, come per gli altri settori che affrontano la complessità di un particolare periodo storico ed economico, lo sforzo di chi opera nel presente richiede un atteggiamento nuovo e aperto verso il mercato e, soprattutto, verso il marketing del vino.

Non basta il prodotto di qualità, ma la necessità che si riscontra è di tipo culturale: una nuova visione del mondo e, l’associazione Aglianico del Taburno sceglie questa direzione: un percorso culturale e tematico sulla comunicazione e il vino.

Il prossimo 10 dicembre a Torrecuso, presso la Scuola del Gusto ci sarà il primo appuntamento di Write Wine, una conferenza-dibattito destinata agli operatori del settore vitivinicolo, ma aperta a tutti coloro che possono essere interessati al tema.

L’obiettivo dell’evento è evidente e manifesto: analizzare, attraverso i contributi di esperti di comunicazione enologica, la percezione dell’Aglianico del Taburno per acquisire gli elementi per elaborare una buona strategia di comunicazione condivisa con i produttori.

Write Wine sarà l’occasione per fare il punto della situazione: ripensare il rapporto tra i produttori e il mondo dell’informazione e dei media, partendo dalle 5 W, introdotte negli anni ’50 da Laswell, che ancora oggi sono un buon modello di comunicazione consapevole.

L’aspetto tecnico-linguistico è solo la premessa di un discorso più ampio da fare intorno al mondo del vino e, in questo caso, dell’Aglianico. Ma partiamo da una considerazione: l’evoluzione linguistica del vino ha contribuito alla crescita economica del prodotto che, da bevanda, è diventato uno strumento di piacere e quindi di emozione? Parlare di vino, negli ultimi 10 anni, ha significato accrescere il potenziale suggestivo e quindi economico di un prodotto che era noto, ma non conosciuto?

 

10 DICEMBRE

ore 10/12 Pre-evento Accoglienza ospiti/giornalisti

Paesaggi del Taburno: Visita ai vigneti delle diverse sottozone dell’Aglianico del Taburno

BRUNCH

ore 14.30/16.30 Write Wine: scrivere e descrivere l’Aglianico e il suo territorio Scuola del Gusto/Torrecuso tavola rotonda

 

I SESSIONE Stato dell’arte: la percezione del prodotto. Strategie di comunicazione per L’Aglianico e nuovi mercati. Mercati reali nello spazio virtuale.

intervengono PAOLO DE CRISTOFARO Gambero Rosso MARCO SABELLICO GERARDO ANTELMO Rai ANDREA PESCIARELLI Tg 5 ANTONIO CORBO La Repubblica PASQUALE CARLO Il Mattino, collaboratore RINO GENOVESI Rai SANDRO TACINELLI Il Sannio Quotidiano Gambero Rosso

 

WINEBREAK

 

II SESSIONE ore 17/19 L’Aglianico e il territorio oltre il web 2.0. Il vino è il territorio. Eventi e luoghi di promozione. Uno per tutti, tutti per uno. Potenzialità del gruppo.

 

intervengono MAURO ERRO SlowWine PAOLO DI GIANNANTONIO Rai GIMMO CUOMO Corriere del Mezzogiorno ALESSANDRO MARRA Stralci di Vite NICOLA MATARAZZO Semeia SLAWKA G. SCARSO Marketingdelvino LUCIANO PIGNATARO Il Mattino/Slow Wine

 

Ore 21 Cena Tematica alla PADELLACCIA/Torrecuso/richiesta prenotazione

 

11 DICEMBRE 2010

Post-evento ore 10.00 visita Centro Storico e Museo Enologico di Arte Contemporanea di Torrecuso ore 11.00 verticale Aglianico del Taburno

 

***WINE WRITE> ingresso libero/richiesto

accredito entro 8 dicembre 2010 comunicazione@aglianicodeltaburno.it

cena presso La Padellaccia richiesta prenotazione info@associazioneaglianicodeltaburno.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here