“Vicino casa mia c’è tutto”. La nuova campagna della Camera di Commercio di Salerno

0
308

Il principio è quanto mai corretto e basta il nome di questo progetto a specificarne le finalità: “Vicino casa mia c’è tutto”.

E’ con questa campagna per il sostegno dell’economia locale che la Camera di Commercio di Salerno, nell’ambito del più generale programma di attività teso a sostenere il tessuto produttivo locale, intende incentivare il consumo di prossimità e l’economia locale.

Il commercio in forma tradizionale rappresenta da sempre un motore essenziale per la vitalità socio-economica dei centri urbani. La difficile situazione congiunturale, il calo generalizzato dei consumi e la concorrenza dei grandi centri commerciali, stanno da tempo mettendo in seria difficoltà la funzione commerciale svolta dai negozi di vicinato.

Inoltre, la recente crisi economica-finanziaria ha depresso ancora di più i consumi finendo con l’accentuare le problematiche e le dinamiche in atto. La campagna “Vicino casa mia, c’è tutto” vuole essere il primo passo di un più ampio programma di interventi strutturati e di sistema promossi dall’Ente camerale per cercare di trovare risposte efficaci a tale difficile situazione che non può ormai considerarsi congiunturale, bensì strutturale.

Nello specifico, attraverso l’utilizzo di specifici strumenti di comunicazione, l’iniziativa intende richiamare l’attenzione dei consumatori sulla convenienza e sulla funzione di servizio che il commercio di vicinanza riesce ad esprimere.

“La Camera di Commercio di Salerno ha deciso di impegnarsi in questa direzione perché vi è la ferma convinzione che il commercio di vicinato costituisce un settore produttivo molto importante per il territorio. – afferma il presidente, Augusto Strianese – Innanzitutto perché genera ricchezza e occupazione e poi perché svolge una rilevante funzione sociale, contribuendo a mantenere la vitalità nei centri cittadini.

Infine, il commercio di vicinato contribuisce direttamente e positivamente alle strategie di sviluppo del sistema turistico locale”. E noi aggiungiamo che non è da sottovalutare il beneficio che ne trae l’ambiente in termini di inquinamento…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here