Un solo campano al Premio Tartufo di Gubbio. Lo chef ischitano Giuseppe D’Abundo

0
252

La cucina solare e mediterranea di Giuseppe D’Abundo, chef executive del Mezzatorre Resort&Spa di Ischia incontra i sapori dell’Umbria. Il giovane chef ischitano, sarà in gara a Gubbio, il 10 e l’11 novembre prossimi in occasione della III edizione del ‘Premio Tartufo di Gubbio’.

 

Una gara tra grandi chef provenienti da varie regioni d’Italia che si cimenteranno in una sfida a colpi di tartufo bianco. D’Abundo è l’unico chef proveniente dalla Campania e porterà in tavola inediti connubi di sapori: la sfida prevede la preparazione di 3 diverse ricette – un antipasto, un primo e un secondo piatto – utilizzando il pregiato Tartufo Bianco. 

 

Poco più che trentenne, chef executive dei ristoranti Chandelier e Sciè Sciuè del cinque stelle di Forio, Giuseppe D’Abundo trae dalla ricchezza dell’offerta gastronomica dell’isola verde l’ispirazione per la sua cucina: una cucina semplice e di schietta tradizione che punta all’essenza dei sapori.

 

Per la kermesse di Gubbio, D’Abundo elaborerà tre piatti inediti che saranno valutati da una Giuria composta da giornalisti e critici enogastronomici, coordinata da Claudio Zeni autorevole firma del periodico Terre del Vino e collaboratore della Guida dei ristoranti L’Espresso e de Il Nuovo Corriere Aretino.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here