Il tiramisù è tra i dolci al cucchiaio della cucina italiana più facili da preparare.

Sono numerose le varianti di questo dessert dal gusto delicato e morbido.

Le origini del tiramisù sono relativamente recenti; non vi è traccia prima del 1980. Per quanto concerne le origini, invece, sono piuttosto incerte. Di sicuro, però, è un dolce conosciuto in tutto il territorio nazionale e non solo.

La fantasia degli chef di pasticceria oscilla dalle decorazioni con le fragole, i frutti rossi ed i frutti di bosco.

Inoltre, vi è un particolare occhio rivolto a quanti preferiscono non consumare alcuni prodotti crudi, ma non vogliono rinunciare al gusto tipico di questo dolce.

Tiramisù senza uova

Quando si parla di tiramisù leggero, sano e senza uova, si suole intendere senza uova nella crema. Infatti, nei savoiardi (i biscotti tipici utilizzati per la realizzazione di questo dessert) le uova sono presenti.

Nel caso in cui si voglia ottenere un dolce completamente senza uovo, sarà indispensabile optare per dei biscotti vegani, purché siano adatti ad assorbire il caffè. In fin dei conti, lo scopo ultimo è quello di gustare il tiramisù nella sua consistenza classica.

La variante senza uova crude è particolarmente indicata per le donne in gravidanza e per i bambini.

Il dessert al cucchiaio può essere servito in qualsiasi momento della giornata: dalla merenda, al post-cena. Oppure, alla fine di un pranzo domenicale con gli amici o con i parenti.

La preparazione del tiramisù senza uova è tanto semplice quanto veloce. Infatti, sono necessari circa 20 minuti e gli ingredienti sono facilmente reperibili e non comportano un’importante spesa economica.

Una variante particolare: la crostata al tiramisù

Un altro dessert altrettanto gustoso ed originale è la crostata al tiramisù. Infatti, è una gustosa rivisitazione del classico tiramisù al cucchiaio.

La particolarità consiste nel fatto che essendo una crostata si può mangiare a fette.

Ingredienti

  • 500 g di pasta frolla
  • 3 uova
  • 120 g di zucchero
  • 300 g di mascarpone
  • 20 g di cacao amaro in polvere
  • 20 g di burro
  • 10 g di colla di pesce
  • Latte

Preparazione

  1. Stendere la pasta frolla con un mattarello su un piano da lavoro. Si dovrà ottenere un disco dello spessore di circa 0,5 cm.
  2. Stendere, utilizzando per facilitare l’operazione un mattarello, la sta frolla all’interno di uno stampo per crostate, precedentemente imburrato.
  3. Con i rebbi di una forchetta, bucherellare la pasta frolla. Cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 15 minuti.
  4. Nel frattempo, mettere la colla di pesce in acqua fredda per ammorbidirla.
  5. Per preparare il ripieno: separare i tuorli delle uova dagli albumi.
  6. Lavorare, quindi, i tuorli con lo zucchero al fine di ottenere un composto spumoso.
  7. Montare a neve gli albumi utilizzando delle fruste elettriche.
  8. Unire il mascarpone ai tuorli e lavorare fino ad ottenere un composto vellutato.
  9. A questo punto, aggiungere gli albumi montati a neve e amalgamare il composto mescolando dal basso verso l’alto.
  10. Scaldare il latte (circa una tazzina da caffè) a fiamma bassa. Aggiungere la colla di pesce per farla sciogliere completamente.
  11. Lasciar raffreddare la pasta frolla senza toglierla dallo stampo.
  12. Da ultimo, versare la crema al mascarpone e lasciar riposare in frigo per almeno 3 ore.
  13. Decorare con il cacao amaro in polvere.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here