TIPICI sardi. I pabassinas

0
418

Si tratta di biscotti tipici della pasticceria sarda, solitamente preparati nel periodo di Ognissanti, ma buoni sempre ed in ogni stagione!
La sua preparazione varia da zona a zona. La versione proposta ha la Sapa detta anche vino cotto o miele d’uva che viene usata in Sardegna in diverse ricette.

Ingredienti:
250 g di farina 00
100 g di mandorle
100 g di uva sultanina
100 g di noci
100 g di zucchero semolato
150 g di strutto
1 uovo intero
1 tuorlo (l’albume servirà per la glassa)
la scorza di un limone
1 cucchiaio di Sapa
un pizzico di sale

Per la glassa:
90 g di zucchero a velo
1 albume
Codette o perline d’argento q.b.

Preparazione:
Mettete l’uvetta a bagno per una decina di minuti nell’acqua tiepida poi asciugatela e infarinatela.

Impastate la farina con lo strutto (potete farlo anche con la planetaria) fino ad ottenere una consistenza sabbiosa, poi aggiungete l’uovo intero e il tuorlo, lo zucchero, la scorza grattugiata del limone, la Sapa, un pizzico di sale, le mandorle e le noci tritate grossolanamente e l’uvetta e amalgamate il tutto.

Lasciate riposare l’impasto per un’oretta avvolto dalla pellicola e poi stendetelo ottenendo uno spessore di 1, 5 cm. Tagliate dei rombi e infornateli a 180° C per circa 15-20 minuti. Intanto che si raffreddano, preparate la glassa: in una ciotola sbattete l’albume a neve e poi aggiungete lo zucchero a velo.

Scaldate in una pentola dell’acqua fino a raggiungere il bollore e mettete sopra la ciotola con l’albume sbattuto per un paio di minuti (circa 10 minuti). Lasciate raffreddare qualche minuto e poi distribuite la glassa sopra ogni biscotto e poi decorate ciascuno con codette o palline d’argento.

Stefania Moretto

Autrice della golosa pagina Instagram “Crea, Cucina & Stupisci”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here