Voglia di rinverdire il terrazzo o il piccolo balconcino?

Rendetelo romantico scegliendo il timo, un’erba aromatica dalle numerose proprietà che si presta in cucina per completare (ed arricchire) i vostri piatti!
Il Thymus Vulgaris, conosciuto anche come sermollo oppure erbuccia, è un piccolo arbusto con foglie molto piccole di colore verde-grigio.
Il suo profumo è intenso e facilmente percettibile, in piena primavera durante la fioritura si ricopre di innumerevoli fiori di colore rosa tenue.
Noto per il trattamento delle vie respiratorie, esistono certamente numerose varietà di timo. Quello forse più funzionale alla cucina può essere il timo che si caratterizza con un piacevole aroma di limone.

Perché consumarlo crudo?

Ha una interessante presenza di Vitamina C ed anche alcune Vitamine del gruppo B. Tra i sali minerali contenuti nel timo troviamo manganese, ferro, potassio, calcio e magnesio. E’ anche considerato uno stimolante dell’apparato digerente, nonché un antibiotico naturale.

Perché utilizzarne l’oleolito?

Gli vengono attribuite, e non a torto, proprietà balsamiche, anticatarrali ed antisettiche.
Come si usa. In genere lo si utilizza soprattutto sotto forma di sciroppo o infuso se lo si vuole utilizzare come aiuto in caso di malattie delle vie respiratorie. L’olio essenziale è ottimo per “aprire” il naso chiuso.
Gli infusi risultano funzionali ai problemi di gonfiori intestinali e di aerofagia dovuta a cattiva digestione. Ottimo anche come colluttorio naturale. Lo stesso infuso può ridurre la sensazione di stanchezza se utilizzato come pediluvio.

In cucina.

Versatile e piacevole, il timo in aggiunta ai legumi (sia in cottura che al termine della stessa) può facilitare la digestione.
Se lo amate particolarmente aromatizzate una bottiglina di olio evo inserendone all’interno un rametto, sarà delizioso!

L’idea.

Tenetene un vasetto sul davanzale, magari di quella finestra della cucina sempre aperta. Vi aiuterà a tenere lontani gli insetti.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here