Soppressa la Comunità Montana dei Monti Dauni meridionali? Al via l’unione dei comuni

0
304

TROIA (FG). Con la soppressione della Comunità Montana dei Monti Dauni meridionali, e l’avvio delle attività di liquidazione si impone una riorganizzazione delle attività amministrative degli enti.

Occorrerà mettere in moto un processo virtuoso che porterà i centri contigui che insistono nell’area della comunità montana ad aggregarsi.

Con questa consapevolezza i sindaci di Troia, Orsara di Puglia e Biccari, hanno tenuto un primo incontro a Palazzo D’Avalos dal quale è emersa una forte intesa per la creazione di una Unione di Comuni. Tale iniziativa prende le mosse dalla necessità di assorbire le funzioni dell’Ente disciolto ma anche di aprire l’ipotesi a nuove opportunità. Potrebbe trattarsi di una associazione snella che, di fatto, possa esercitare le stesse tutele per la popolazione montana, offrendo servizi a favore dei cittadini, con particolare attenzione alle Comunità più piccole.

Numerosissimi i compiti lasciati dalle Comunità montane. Sviluppo socio-economico del proprio territorio, servizi capaci di incidere positivamente sulla qualità della vita, difesa del suolo e dell’ambiente, tutela e valorizzazione della cultura locale, interventi di sistemazione idrogeologica ed idraulico-forestale, conservazione e valorizzazione del patrimonio forestale pubblico e privato, tutela paesaggistica e di salvaguardia del territorio anche per favorirne l’utilizzazione per fini produttivi, turistici, ricreativi. Questo e tanto altro ancora è stato lasciato all’iniziativa dei Comuni.

Nell’ambito delle attività da intraprendere in forma associata, i comuni di Troia, Orsara e Biccari pensano di cominciare dal ciclo dei rifiuti solidi urbani e degli inerti, energia, biblioteche e cimiteri. Tra le iniziative anche la realizzazione di un canile che possa servire tutta la zona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here