Oggi parliamo di verdura fermentata, desidero donarvi una ricetta fantastica: le carote fermentate con lo zenzero.
Fare la verdura e la frutta fermentata è davvero facile, esistono in commercio dei vasetti che ci aiutano e ci semplificano il lavoro, infatti essi hanno un tappo che da la possibilità all’aria di passare, in più sono dotati di uno stoppino che fa in modo che la nostra verdura o frutta stia sempre pressata bene e sotto il livello della salamoia, cosa molto importante quando si fermenta.
Un’altra cosa molto importante quando si fermenta è la percentuale di sale presente nella salamoia, per la verdura deve essere circa al 3/5% invece nella frutta 6/8%.
Quindi per la verdura dobbiamo fare 30/50 grammi di sale per litro d’acqua, invece quando si fermenta la frutta 60/80 grammi di sale per litro d’acqua.

Adesso passiamo alla ricetta…

Carote fermentate allo zenzero

Iniziamo pulendo bene le carote e tagliamole a rondelle di media grandezza, poi prendiamo un litro di acqua tiepida e sciogliamo al suo interno 30 grammi di sale fino, facciamolo sciogliere per bene.
Poi puliamo lo zenzero e grattugiamolo o tagliamolo a pezzetti piccolo, cominciamo a riempire il vasetto, sul fondo mettiamo un po’ di zenzero, poi la metà delle carote e di nuovo lo zenzero e l’altra meta delle carote.
Dobbiamo lasciare un dito tra le carote e il bordo del vasetto
Copriamo con la salamoia tutte le carote e inseriamo lo stoppino, premiamo per bene in modo che le carote risultino ben pressate e siano almeno un dito sotto il livello della salamoia.
Chiudiamo il tappo e lasciamoli fermentare a temperatura ambiente per almeno 3 settimane. Passato questo tempo aprite il vasetto e provatele saranno fantastiche!

E se questo esperimento vi è piaciuto ecco subito un’altra idea!

Mele fermentate

Iniziamo lavando le mele sotto l’acqua corrente e tagliamole a spicchi, puliamo il torsolo centrale, poi prendiamo un litro di acqua tiepida e sciogliamo al suo interno 70 grammi di sale fino e facciamolo sciogliere per bene.
Inseriamo le mele all’interno del vasetto e lasciamo un dito tra le mele e il bordo.
Copriamo con la salamoia tutte le mele e inseriamo lo stoppino, premiamo per bene in modo che le mele risultino ben pressate e siano almeno un dito sotto il livello della salamoia.
Chiudiamo il tappo e lasciamoli fermentare a temperatura ambiente per almeno 3 settimane.
Passato questo tempo aprite il vasetto e provatele saranno fantastiche! Dopo aver aperto in vasetto la conservazione delle avvenire in frigorifero.
Prima di consumarle accertatevi che non ci siano odori sgradevoli o muffe, in quel caso vi consiglio di buttare le vostre mele e rifare l’operazione.
Prima di fermentare pulite per bene i vasetti e sterilizzateli in acqua bollente.

Se volete ulteriori informazioni non esitate a contattarmi:

su Facebook e Instagram  “l gastronomo con il baffo”

 

Piero Cantore chef 

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here