Propositi Anno Nuovo. Diventare coltivatori di pomodori con un APP

0
778

La tecnologia ha ormai invaso la nostra quotidianità, convinti che se usata con coscienza sia un grande aiuto, vi segnaliamo questa APP che avvicina i bambini e gli adulti alla terra, soprattutto quando non vi è nessuna esperienza (né vicinanza) alla stessa.

PomoDario è la nuova App, disponibile in italiano e in inglese, per imparare a diventare coltivatori: tutto il mondo del pomodoro e le tecniche di coltivazione spiegate ai bambini ma allo stesso tempo utili anche ai genitori, per imparare a coltivare i pomodori anche sul balcone di casa. Nato dalla collaborazione tra Partou – il nuovo brand di WARE’S ME dedicato alla realizzazione di applicazioni edutainment per bambini – e Grow the Planet – una piattaforma web ad alta tecnologia dedicata prevalentemente all’orticoltura urbana, che offre una serie di strumenti avanzati di apprendimento, gestione, interazione e scambio di servizi e prodotti – PomoDario nasce con l’obiettivo di avvicinare i più piccoli ai prodotti della natura, mostrando il lavoro e la cura che ci sono dietro a un pomodoro o ad una “semplice” mela e far scoprire quanto di prezioso si nasconda in questi prodotti.

Dario il pomodoro e il suo fido amico Nello guidano i bambini, passo dopo passo, in tutte le fasi di coltivazione e cura di un perfetto campo di pomodori: bisogna pulire il terreno dalle erbacce, innaffiare con costanza e fare attenzione agli insetti se si vuole avere un florido raccolto!

Prima di una serie completa di App dedicate ai prodotti della natura e alla loro coltivazione, una grafica divertente, i racconti, i giochi e la grande quantità di contenuti interattivi rappresentano il valore aggiunto di questa App, perfetto esempio di come si possano coniugare apprendimento, educazione e gioco.

L’esperienza continua poi in Grow the Planet dove, oltre ad accedere ad ulteriori approfondimenti, si può mettere in pratica quanto scoperto e imparato seguendo le indicazioni fornite giorno dopo giorno in un diario personale.

In un momento di crescente attenzione alle colture locali e alla qualità del cibo, PomoDario offre ai genitori un utile strumento per coinvolgere in modo divertente i propri figli su questi temi.

PARTOU

Partou è il neonato brand di WARE’S ME che progetta e realizza contenuti per dispositivi mobili ad alto valore didattico ed educativo destinati ai bambini di età compresa tra i 3 e 10 anni, utilizzando percorsi di gioco e intrattenimento.

Per i bambini di oggi, i cosiddetti nativi digitali, le ambizioni sociali e quelle formative avanzano congiuntamente; di qui la sovrapposizione, sempre più forte, tra gioco e apprendimento che fornisce una crescente motivazione ad imparare.

Sulla base della convinzione che gli strumenti digitali siano un’opportunità e non un’interferenza, Partou crea oggetti virtuali e interattivi con la massima attenzione ai linguaggi, visivi e sensoriali, che investono le sfere emotiva, cognitiva, psicologica e relazionale dei bambini a cui i prodotti si rivolgono.

WARE’S ME

Nata nel 2010, WARE’S ME è una giovane società di servizi, con base a Padova, attiva nel mondo dello sviluppo software per le nuove piattaforme mobili. I soci fondatori vantano un’esperienza ventennale nello sviluppo di software per piattaforme diverse e in genere nel mondo dell’ICT. Recentemente si sono aggiunti due angel investor per supportare la crescita della società e lo sviluppo del progetto industriale. Il Team di WARE’S ME è formato da persone con una lunga esperienza nei campi dell’Information Technology, della comunicazione, della grafica e del design.

WARE’S ME attualmente sta operando in Partnership con H-Farm, nell’ottica di proporsi al mondo tecnologico come punto di riferimento nel campo dell’Education/Edutainment.

GROW THE PLANET

E’ un progetto nato in H-FARM nell’estate del 2011, da un’idea di Gianni Gaggiani, fiorentino grande appassionato di piante e coltivazione, con il supporto del co-founder Leonardo Piras e Simone Carusi. Grow The Planet ha come obiettivo quello di diventare uno strumento di riferimento per la coltivazione del proprio orto, dalla semina alla raccolta, dallo scambio al piatto, attraverso un’esperienza facile, divertente e social. Basta iscriversi alla community online, dove ogni appassionato potrà condividere idee, conoscenze e trovare consigli su come far crescere gli ortaggi nel giardino o semplicemente nel balcone di casa. E nella vita reale gli utenti possono incontrarsi e scambiarsi attrezzi e prodotti a km0 raccolti direttamente dal proprio orto. Un riscontro immediato e reale, che fa di quest’idea una buona pratica della coltivazione e dell’interazione fra appassionati. Grow the Planet rappresenta un nuovo canale per diffondere pratiche di sensibilizzazione verso comportamenti ecocompatibili e per stimolare gli utenti ad assumere stili di vita rispettosi dell’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here