PASTA DI GRAGNANO IGP: riconosciuta la Protezione transitoria nazionale

0
276

Sulla Gazzetta Ufficiale n.105 del 7 maggio 2011 è stato pubblicato il decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 20 aprile 2011 con il quale è stata accordata alla denominazione “Pasta di Gragnano” la protezione transitoria nazionale.

L’ambito riconoscimento consentirà alle imprese produttrici di certificare il prodotto con la denominazione proposta, per ora solo sul territorio nazionale. Contestualmente il Ministero ha già provveduto a trasmettere la documentazione alla Commissione UE per la definitiva registrazione del marchio IGP.

L’iniziativa della “Pasta di Gragnano IGP”, promossa dal Consorzio Gragnano Città della Pasta, è la prima del suo genere in Italia e la seconda in Europa (dopo l’IGP della Pasta dell’Alsazia) e consentirà all’importante filiera pastaia della zona di potersi fregiare di un marchio geografico di qualità per concorrere nel mercato dei prodotti d’eccellenza.

Finalmente la denominazione “Pasta di Gragnano” sarà dunque tutelata, per ora solo in Italia, contro qualsiasi uso ingannevole che possa indurre in errore il consumatore sulla sua vera origine. Un marchio che non sarà solo uno strumento di tutela ma anche di marketing commerciale.

Tre milioni di tonnellate circa di pacchi di pasta in un anno, per un bacino di consumatori stimato in oltre 6 milioni di persone e una crescita di produzione stimata intorno al 10% nell’ultimo anno sono dati significativi che testimoniano la vitalità di un comparto strategico per l’economia regionale. Il comparto inoltre impiega oltre 300 persone nei pastifici della città, ovvero il 5% del totale nazionale della forza lavoro del settore. La pasta di Gragnano viene oggi venduta in 42 nazioni diverse, ma il mercato internazionale è in ulteriore espansione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here