Nel Cilento i cocktail sono di territorio. Tanta frutta e poco alcol…

0
293

SALERNO. L’utilizzo di frutta di stagione rigorosamente del territorio nei cocktail dei bar delle località turistiche, questo è il messaggio dell’iniziativa di Confesercenti  e Coldiretti Salerno, da un lido esclusivo dal nome ispirato, “Serre di mare” di Acciaroli, frazione del comune di Pollica regina delle coste italiane che anche quest’anno si è aggiudicata il primo posto nella classifica delle 5 vele della Guida Blu 2011 di Legambiente e Touring Club Italiano.

Una gara fra barman per il miglior cocktail alla frutta, senza eccessi alcolici, ha animato una bellissima serata di inizio estate in riva al mare in un contesto naturale unico che solo la costa del Cilento sa offrire. Dalla località divenuta simbolo, purtroppo non solo come perla del Cilento, cosi cara ad Ernest Hemingway  che qui trovò l’ispirazione per uno dei suoi romanzi più famosi. “il vecchio e il mare” “una iniziativa di indubbio interesse, un appello che da Acciaroli vuole raggiungere  tutto il litorale salernitano”, afferma Pietro Caggiano, presidente provinciale di Coldiretti Salerno,  “a partire dalle strutture che in questo periodo intercettano migliaia di giovani, la proposta di utilizzare la frutta di stagione di qualità del nostro territorio efficace antitesi alla frutta esotica di non specificata provenienza e soprattutto senza alcuna garanzia in termini di genuinità. La collaborazione con chi professionalmente si occupa di somministrazione di alimenti, nel caso specifico i barman, ed in particolare con gli Istituti Alberghieri rappresenta un canale  privilegiato di divulgazione delle eccellenze locali costituisce uno degli obiettivi che Coldiretti con Campagna Amica sta mettendo in campo ad affermare la validità del progetto Coldiretti sulla filiera agricola tutta italiana”.

Piena sintonia da parte del presidente di Confesercenti, Enrico Bottiglieri che plaude alla collaborazione che Coldiretti ha voluto offrire per la riuscita della manifestazione, ritenendo fondamentali queste iniziative che vedono la sinergia fra strutture ricettive e produzione agricola locale, nella logica efficace di proporre nel pieno della sua completezza l’offerta turistica salernitana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here