MERANO WINE FESTIVAL: chiude la ventesima edizione. Ci si prepara agli eventi in tour

0
289

MERANO (BZ). Dal 4 al 7 novembre la “quattro giorni” del Merano WineFestival ha riempito la città termale di appassionati, esperti, stampa e operatori del mondo del vino e del cibo, trasformandola nella capitale europea del gusto.

Migliaia di visitatori hanno affollato il Kurhaus e i padiglioni di Culinaria e della Gourmet Arena, per giornate intense di degustazioni, eventi, presentazioni, tasting guidati, incontri.

Il bilancio delle presenze rispetto agli scorsi anni risulta nettamente positivo, i dati ufficiosi parlano di 5300 visitatori che si sono distribuiti nelle quattro giornate con la tradizionale concentrazione al sabato, circa 2300 persone, 1800 la domenica e oltre 1000 il lunedì; ben 700 presenze più del 2010.

A questo totale vanno aggiunti gli oltre 300 giornalisti accreditati nonché 2000 fra espositori e collaboratori delle Scuole Alberghiere di Tione e L’Aquila che hanno prestato servizio nelle sale.

La giornata di apertura, dedicata a bio&dynamica, evento di riferimento per i vini naturali, è stata coronata dalla serata di gala per la celebrazione del Ventennale con cena placè per oltre 450 invitati, premiazioni delle 7 aziende che dalla prima edizione sono state ininterrottamente selezionate per il Festival, giochi laser e un po’ di commozione nel ricordare i momenti passati e presentare i progetti futuri.

Helmuth Köcher fondatore e Presidente del Festival sottolinea come, fra i numerosissimi appuntamenti in programma, abbiano riscosso particolare interesse le presenze straniere, da sempre un “vanto” della manifestazione, i 32 château dell’Union de Grand Cru de Bordeaux che scelgono Merano per farsi conoscere dal pubblico italiano, e la novità 2011, ovvero i vini del Sudafrica, un gruppo di selezionate cantine che hanno proposto i loro rinomati prodotti alla curiosità del popolo del vino.

Altri punti di forza di questa edizione dell’anniversario certamente i piatti shock della Gourmet Arena, ovvero la creatività assoluta degli chef più noti a portata di tutti, insieme al percorso di eccellenza creato nel padiglione di Culinaria, dove preziose materie prime si sono offerte al palato dei buongustai.

E infine la giornata del lunedì, che è stata completamente ripensata per renderla “imperdibile”. Quindi ecco la presenza di ben 37 new entries ovvero aziende emergenti degne di attenzione per l’alto livello della produzione fino ad ora dimostrato; e poi una vera “chicca”, la possibilità di degustare le vecchie annate che tutti i produttori presenti sono stati invitati a portare. Una vera festa per gli appassionati, che ha visto prestigiosi vini, anche oltre i dieci anni, a portata di tutti i palati.

Conclusa con soddisfazione questa importante edizione il Merano WineFestival parte per una nuova avventura, il MILANO FOOD&WINE FESTIVAL.

Infatti sarà il Festival, e in primis Helmuth Köcher, a selezionare le 100 aziende vitivinicole che saranno il degno completamento di IDENTITÀ GOLOSE, il Congresso Internazionale di Cucina d’Autore ideato da Paolo Marchi che si svolgerà dal 4 al 6 febbraio prossimo a Milano.

Una partnership nel segno della qualità assoluta che darà vita ad un evento unico nel mondo del food & wine, e per la prima volta aperto al pubblico!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here