L’OPINIONE. “Dieta Mediterranea: la latitante…!”

0
350

Pochi giorni fa una nuova vittoria per la Dieta Mediterranea, che si è classificata come migliore dieta al mondo del 2020 davanti alla dash e alla flexariana.
E’ la classifica elaborata dal U.S. News & World’s Report’s, celebre per la redazione di classifiche e consigli per i consumatori, che la vede trionfare su ben 35 diverse alternative con un punteggio di 4,2 su 5.
Merito degli effetti positivi sulla longevità e ai benefici per la salute, tra cui perdita e controllo del peso, salute del cuore e del sistema nervoso, prevenzione del cancro e delle malattie croniche, prevenzione e controllo del diabete.

Ma il problema reale è che la Dieta Mediterranea detta delle regole che nella pratica non vengono seguite, accendendo i riflettori su una situazione disastrosa in termini di salute collettiva: un italiano su due è in sovrappeso o è obeso.

Nel Sud Italia la situazione peggiora: un bambino su tre è obeso o in sovrappeso, un adolescente su quattro.

Insomma, dovremmo correre ai ripari prima che sia troppo tardi. Dovremmo dare rilievo alla Dieta Mediterranea concretamente, inserendola nelle scuole sia in mensa che come materia scolastica, o – quanto meno – approfondimento. Solo allora potremmo gioire e sentirci i “detentori” del segreto della longevità e del benessere, per ora restiamo bravi (noi italiani) a fare “spettacolo”!

| L’OPINIONE di Antonella Petitti |

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here