Lo Zampone e il Cotechino Modena IGP con Massimo Bottura. Per la rinascita di Mirandola

0
331

MIRANDOLA (MO). L’appuntamento, organizzato in Piazza della Costituente, trae spunto dalla consolidata leggenda secondo la quale nel 1511 furono proprio i cittadini di Mirandola, durante l’assedio dell’esercito papale di Giulio II, ad inventare lo zampone, da cui poi avrebbe avuto origine il cotechino.

Se 500 anni fa l’invenzione dello zampone ha aiutato i mirandolesi a resistere strenuamente all’assedio, oggi – dopo le violente scosse del terremoto – è ancora lo zampone, assieme al cotechino, che vuole venire in sostegno della città con un evento che mira a calamitare l’attenzione dei media nazionali su Mirandola, per incentivare la ricostruzione post terremoto e la ripresa economica.

Tutti sono quindi invitati a partecipare alla “rinascita” di Mirandola, celebrando i suoi prodotti simbolo, lo Zampone e il Cotechino Modena IGP.

La formula prevede lo svolgimento di uno Show Cooking con un abbinamento insolito: le “Rezdore”, le massaie-cuoche da secoli custodi e simbolo stesso della cucina tradizionale modenese, animeranno l’evento insieme a colui che è stato definito il più grande ed innovativo chef della cucina mondiale, Massimo Bottura.

  • 2 dicembre 2012 (dalle 10.30 alle 19.30)

Piazza della Costituente sarà il cuore pulsante dell’evento. Le iniziative prevedono l’allestimento di una struttura polifunzionale (denominata “Cattedra Ambulante per la Preparazione e la Cottura dello Zampone, del Cotechino e dei loro derivati gastronomici”), protetta da idonea tensostruttura, ove troverà alloggio una performance del gruppo teatrale Koinè (“Dentro lo Zampone: se lo conosci, lo mangi”). Il format stimolerà i visitatori a conoscere da vicino il prodotto, allo scopo di essere successivamente in grado di cucinare abilmente – una volta a casa – lo Zampone Modena (oppure il fratello più giovane: il Cotechino Modena). Ad essere coinvolto non sarà soltanto il solo senso del gusto, ma l’intera sensorialità dei visitatori, che potranno toccare, annusare, osservare, bucare, incidere in prima persona lo zampone. Il prodotto verrà poi avvolto in un telo di cotone, imballato in un contenitore di alluminio e portato a casa per consumarlo con amici e parenti.

La “Cattedra” avrà anche funzione informativa, utilizzando modalità interattive per illustrare aspetti produttivi, storici e culturali dello Zampone Modena IGP e del Cotechino Modena IGP, e naturalmente proponendo una degustazione mirata, completa di un contributo educativo sulle proprietà nutritive e organolettiche del prodotto.

Il momento conviviale sullo zampone, peraltro, sarà celebrato anche dal Maestro Bottura che, al termine dello Show Cooking in piazza, coordinerà personalmente una degustazione di preparazioni a base di Zampone e Cotechino Modena IGP, a beneficio di tutti coloro che vorranno partecipare alla festa.

L’evento si concluderà con una cena di beneficenza ad invito, organizzata in collaborazione con i Rotary Club di Castelvetro di Modena Terra dei Rangoni e di Mirandola, il cui ricavato verrà devoluto alla città di Mirandola.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here