LE BASI. Pasta frolla integrale senza burro

0
42

La pasta frolla integrale senza burro è una ricetta base perfetta sia per chi vuole preparare crostate e biscotti sani e genuini, sia per chi è intollerante al lattosio. E’ una ricetta, infatti, in cui si utilizza l’olio di semi o di oliva, anche se quest’ultimo potrebbe dare un sapore un po’ troppo marcato alla pasta frolla.

Il “problema” principale che si può incontrare nella preparazione di questa pasta frolla è il dosaggio dei liquidi, in quanto la farina integrale, avendo la crusca all’interno, assorbe più liquidi.

Fin qui tutto ok, se non fosse che ci sono tanti tipi di farine integrali e ognuna con un dosaggio diverso di crusca, per cui vi potrà capitare di faticare a compattare l’impasto. Inoltre, dipende anche dalla grandezza delle uova che utilizzate.

Questo, però, non è un vero e proprio problema, perché per preparare perfettamente la pasta frolla integrale senza burro dovete partire dalle dosi che vi darò in questa ricetta, che prevede l’utilizzo di due uova intere.

Se la pasta frolla non si compatta bene, vi basterà aggiungere prima un tuorlo o un albume e lavorare l’impasto e, se ancora non dovesse compattarsi, aggiungete entrambi, sempre poco per volta, fino a raggiungere la consistenza perfetta.

Ingredienti

230 g Farina integrale
100 g Farina tipo 2 (che può essere sostituita dalla stessa quantità di farina integrale)
2 Uova medie
170 g Zucchero di canna
100 g Olio di semi o olio d’oliva
1 cucchiaino Lievito in polvere per dolci
1 pizzico Sale
Buccia grattugiata di un limone

Procedimento

Preparare la pasta frolla integrale senza burro è semplicissimo. Vediamo insieme il procedimento.

Mettete le farine in una ciotola, insieme alla buccia grattugiata di un limone, al lievito setacciato e a un pizzico di sale. Mescolate.

Aggiungete anche lo zucchero e mescolate ancora per amalgamare gli ingredienti.

Unite anche l’olio e cominciate a lavorare con le mani.

Mettete poi le due uova e lavorate velocemente l’impasto fino ad ottenere un panetto compatto.

Se la pasta frolla integrale senza burro non si compatta bene, aggiungete un altro tuorlo o un altro albume e amalgamatelo al composto.

Se dovesse essere necessario (come ho già detto, dipende molto da quanti liquidi assorbe la farina integrale che utilizzate), aggiungete entrambi.

Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo, potete utilizzarla per preparare biscotti e crostate.

Nel caso dei biscotti, il tempo di cottura sarà più o meno di 15 minuti a 180°, nel caso in cui facciate una crostata, la pasta frolla cuocerà in 30 minuti a 180°.

N.B. Se volete rendere questa pasta frolla integrale ancora più light, potete sostituire una parte dello zucchero con la Stevia. Io ho provato anche questa versione e utilizzando 40 gr di Stevia e 70 gr di zucchero, il sapore non cambia tantissimo.

Sconsiglio invece di utilizzare esclusivamente la Stevia, perchè avendo quest’ultima un sapore che ricorda la liquirizia, si sentirebbe troppo e comprometterebbe il sapore.

I consigli del blog La cucina sottosopra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here