Gli italiani amano la sana alimentazione, lo svela l’indagine Doxa

0
292

Un italiano su quattro  non e’ soddisfatto della qualita’ dei panini che mangia normalmente fuori casa che vengono consumati almeno una volta alla settimana da 31 milioni di persone. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base di una indagine Doxa nel sottolineare che  il 65 per cento degli italiani vorrebbe poter assaggiare panini “gourmet”. Una opportunità che l’Italia può offrire grazie al primato nel prodotti a denominazione di origine protetta (Dop) o indicazione geografica protetta (Igp) con i riconoscimenti che in dieci anni – sottolinea la Coldiretti – sono aumentati dai 101 del 2000 ai 195 attuali, di gran lunga superiori a quelli della Francia (167 prodotti) che  guidava invece la classifica all’inizio del millennio. Nel paniere della qualità Made in Italy ci sono oggi – precisa la Coldiretti – 123 Dop e 72 Igp (70 prodotti ortofrutticoli, 38 oli extravergini di oliva, 36 formaggi, 32 prodotti a base di carne, 5 prodotti da panetteria, 4 spezie o essenze, 3 aceti, 3 prodotti di carne e frattaglie fresche, 2 prodotti della pesca e 1 miele).  Complessivamente – continua la Coldiretti – il fatturato dei prodotti a denominazione di origine Made in Italy ha sfiorato nel 2009 i dieci miliardi di euro realizzati per quasi il 20 per cento sui mercati esteri dove crescono  parallelamente anche le imitazioni ed i tarocchi. I prodotti piu’ consumati sono – conclude la Coldiretti – i formaggi (con il Parmigiano Reggiano e il Grana Padano in testa) ed i salumi (tra i quali guidano la classifica il Prosciutto di Parma e quello di San Daniele), ma sono cresciute anche le altre categorie di prodotto come gli ortofrutticoli (dalla Mela della Val di Non a quella dell’Alto Adige, dalle Arance Rossa di Sicilia alla Pesca e Nettarina della Romagna) e gli extravergini.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here