L’agro-alimentare per la solidarietà. VoloAlto in visita alla Fabbrica dei Sapori

0
142

BATTIPAGLIA (SA). Un “contatto” tra e aziende della Piana del Sele e i portatori di disagio psichico. La cooperativa “VoloAlto”, in visita presso “La Fabbrica dei Sapori” e l’Azienda agricola “Rago”. Nell’ambito del progetto “Sinapsi”, inserito nel Piano di Zona S5, che vede in partenariato tre Cooperative sociali (Voloalto, Spes Unica e Stalker), La Cooperativa Sociale “Voloalto” di Battipaglia, presieduta da Maria Carmela Morra, ha effettuato visite presso alcune realtà produttive del territorio.

Lo scorso 12 maggio, la prima tappa presso “La Fabbrica dei Sapori” ha visto dieci utenti del progetto protagonisti di una esperienza speciale. I ragazzi hanno potuto visitare la struttura, creata e gestita da Cosimo Mogavero, conoscerne la storia, l’organizzazione aziendale.

“Nel progetto – dichiara Maria Carmela Morra – abbiamo voluto inserire delle visite in aziende del territorio, per permettere ai destinatari di avere un primo approccio soft con il mondo del lavoro profit. In quest’ottica, abbiamo scelto “La Fabbrica dei Sapori”, perché rappresenta un fiore all’occhiello nel nostro panorama imprenditoriale, in quanto polo di ricerca nel campo enogastronomico.

L’accoglienza è stata delle migliori. Cortesia e disponibilità assolute. Ci è stato offerto anche un eccellente pranzo. Voglio ringraziare Cosimo Mogavero e il suo staff per il modo in cui hanno permesso a questi ragazzi di trascorrere una giornata fantastica, come essi stessi hanno affermato”. “Un ringraziamento particolare – aggiunge il presidente di “VoloAlto” – va al dottor Francesco Cantore, Dirigente Responsabile della Unità Operativa di Salute Mentale di Eboli, per il suo supporto costante”.

Presente all’incontro, anche l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Battipaglia, Francesco Della Corte: “Ringrazio Maria Carmela Morra e i suoi collaboratori per quanto stanno facendo sul nostro territorio. E’ nelle mie intenzioni dare nuovo impulso e nuovo slancio al Terzo Settore di Battipaglia, per troppo tempo sottovalutato e sottostimato, perché esso rappresenta l’anima vera a sostegno dei più deboli e fragili”. Da Battipaglia, dunque, parte un nuovo entusiasmante progetto che vede il settore dell’agroalimentare farsi portavoce di una valore imprescindibile come quello della solidarietà.

Maria Vita Della Monica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here