Italia-Marocco: firmato accordo sulla liberalizzazione di prodotti agricoli e di pesca. La Coldiretti protesta

0
278

Un accordo squilibrato che colpisce duramente l’agricoltura italiana In un contesto già particolarmente difficile dal punto di vista economico e sociale. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare la votazione con 369 voti a favore e 225 contrari del Parlamento europeo, riunito in sessione plenaria a Strasburgo, che si è espresso a favore della conclusione dell’accordo tra l’Unione europea e il Regno del Marocco sulle misure di liberalizzazione reciproche per i prodotti agricoli, prodotti agricoli trasformati, il pesce ed i prodotti della pesca.

L’accordo con il Marocco per i prodotti agricoli e della pesca dovrebbe entrare in vigore all’inizio di maggio del 2012 ed avrà – sottolinea la Coldiretti – un impatto pesante sulle imprese agricole italiane in particolare nel sensibile settore dell’ortofrutta. L’agricoltura ancora una volta – conclude la Coldiretti – viene ingiustamente sacrificata per interessi diversi in considerazione del nuovo scenario politico emerso nei Paesi della sponda sud del bacino Mediterraneo a seguito dei recenti eventi della Primavera araba.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here