Gli appuntamenti del vino a Golosaria Milano 2012

0
297

Golosaria Milano 2012, giunta al suo 7° compleanno, si preannuncia come uno dei più interessanti eventi di avvicinamento all’Expo del 2015. Quest’anno la manifestazione raddoppia gli spazi e si terrà dal 17 al 19 novembre al Palazzo del Ghiaccio – Frigoriferi Milanesi.

Il 2012 si presenta quindi anche come un anno di rilancio per tutti gli espositori di food e wine presenti alla manifestazione. Un ruolo da protagonista lo guadagna sicuramente il mondo del vino. Una prima curiosità arriva subito nel giorno di apertura (sabato 17 novembre) alle ore 21 nell’Area Agorà. Si tratta dello spettacolo dal titolo “Wine swingirls e gospel…” a cura della Scuola Musicale Jan Novàk in collaborazione con Barbera d’Asti Docg.

Questo concerto lo vivremo riscoprendo un vino che è molto caro a Milano, la Barbera (ricordate Barbera & Champagne di Giorgio Gaber), presente oltre che nello spazio dei Top Hundred Wines e nell’Enoteca di Papillon anche nello stand del Consorzio Tutela Vini d’Asti e del Monferrato, che ha voluto sponsorizzare la chiusura della prima giornata.

Vino primattore anche nell’Area Sense Experience, insieme a fragranze alimentari abbinate ai prodotti di bellezza e alle creme da bagno firmate Aquolina, con gli assaggi sulla pelle di vaniglia, cioccolato, ma anche frutti di bosco e té verde.

In quest’Area infatti gli aromi del vitigno autoctono piemontese Brachetto saranno spiegati dall’esperta di analisi sensoriale, Federica Bonello, che proporrà anche curiosi abbinamenti, che si dipaneranno in un vero e proprio calendario nel calendario lungo i tre giorni della manifestazione.

Sin da sabato 17 si potrà assaggiare il Brachetto d’Acqui Docg in purezza. Domenica 18 sono in programma tre momenti specifici per apprezzare la versatilità di questo vino aromatico celebre nel mondo, seguendo una linea guida principale, ovvero l’abbinamento con finger food agrodolci. Alle 12 si svolgerà una degustazione di Brachetto in purezza abbinato a finger food salati realizzato per l’occasione da uno chef di Milano, mentre alle 16 si sperimenterà con finger food dolci a base di frutta fresca e secca e pasticceria secca. Alle 19, poi, grande appuntamento con “È l’ora di un aromaperitivo”, quando Mirko Stocchetto, titolare del Bar Basso di Milano, punto di riferimento del bere miscelato a Milano, realizzerà un cocktail pensato per l’occasione, ovviamente con base Brachetto, che sarà accompagnato dai finger food di F&DeGroup.

Lunedì 19, alle 12, grande aperitivo con il cocktail Brachettoska, accompagnato da finger food salati, mentre il programma delle analisi sensoriali e della mescita sarà rinforzato dall’abbinamento con i cioccolati di Guido Gobino.

Ma le soprese sono tante e sono tante anche le cantine che avranno uno spazio espositivo nei suggestivi spazi della nuova location e in particolare nell’area Top Hundred Wines. Sono state selezionate 100 (su 1.000) tra quelle che hanno ricevuto negli anni il premio Top Hundred da Paolo Massobrio e Marco Gatti. Un’area, questa, dedicata soprattutto al Business to Business ma che si presenta anche come un’occasione per gli appassionati per conoscere il meglio del panorama vitivinicolo italiano. Qui, infatti, sarà possibile interagire con le cantine e apprezzare la loro produzione.

Inoltre i 100 vini Top Hundred delle cantine presenti nell’area Top Hundred Wines si potranno degustare nell’Enoteca di Papillon, curata dal sommelier Fabio Scarpitti.

Ma i Top Hundred, che sono simbolo della qualità diffusa del vino, calcheranno anche la scena degli eventi di Golosaria. Domenica 18 novembre, ore 14, nell’Area Agorà ecco l’appuntamento “Arriva L’Ascolto del Vino. Premiazione dei Top Hundred 2012 e presentazione del nuovo volume firmato da Marco Gatti e Paolo Massobrio“.

Nel volume edito per la prima volta anche in lingua inglese, sono raccontate le 1.010 cantine scoperte dagli autori in questi 11 anni e che per l’appunto hanno conquistato, con uno dei loro vini, il titolo di Top Hundred di Papillon.

Dal 2002 (anno di ideazione del premio da parte di Marco Gatti) i due giornalisti con il papillon (nome del loro movimento di consumatori) hanno premiato ogni anno 100 cantine. Quest’anno, undicesimo anno di selezione, è invece un anno di “affinamento”, per usare un gergo enologico, dove sono state proclamate meritevoli 35 cantine, numero che ha permesso di compensare le cantine che nel frattempo si sono ritirate dal mercato (poche per la verità, ma in 10 anni era normale che ci fossero) e di raggiungere quota 1.010. Questo 10 in più, che i giornalisti non si sono sentiti di limare rispetto al numero tondo prefissato, rimane appunto il segno che questo lavoro continuerà anche in futuro e con una rinnovata passione che si può già percepire nell’app per iPhone e iPad de L’Ascolto del vino, in uscita nel 2013.

Di seguito, le 35 cantine che riceveranno il riconoscimento quest’anno:

CASCINA ROCCALINI – BARBARESCO (CN) – Barbaresco “Roccalini” 2007

PODERE AI VALLONI – BOCA (NO) – Boca “Vigna Cristiana” 2000

BERA VITTORIO E FIGLI – CANELLI (AT) – Barbera d’Asti “Ronco Malo” 2009

MONTALBERA – TERRA DEL RUCHÉ – CASTAGNOLE MONFERRATO (AT) – Ruchè di Castagnole M.to “Laccento”

LA CHIARA – GAVI (AL) – Gavi Brut “La Chiara”

CONTERNO GIACOMO – MONFORTE D’ALBA (CN) – Barolo “Monfortino” 2004

ISABELLA – MURISENGO (AL) – Grignolino del M.to Casalese “Montecastello” 2009

BUSSO PIERO – NEIVE (CN) – Barbaresco “Vigna Borgese” 2007

CASCINA LA BARBATELLA SOC. AGR. – NIZZA MONFERRATO (AT) – Barbera d’Asti Superiore Nizza “La Vigna dell’Angelo” 2009

BISSON SOCIETÀ AGRICOLA – CHIAVARI (GE) – Brut “Abissi” (bianchetta genovese, vermentino)

PERI BIGOGNO – CASTENEDOLO (BS) – Montenetto di Brescia “Gobbo” (cabernet s., merlot, marzemino) 2008

PROVENZA – DESENZANO DEL GARDA (BS) – Lugana “Fabio Contato” 2010

COSTARIPA – MONIGA DEL GARDA (BS) – Valtènesi Chiaretto “RosaMara” 2011

LE MARCHESINE – PASSIRANO (BS) – Franciacorta Brut “Secolo Novo”

LORENZO BONALDI – CASCINA DEL BOSCO – SORISOLE (BG) – Valcalepio Bianco 2011

RUMO – VINI DEI GIOP – VILLA DI TIRANO (SO) – Valtellina Superiore Riserva “Al Regiur” 2007

VIGNETO DUE SANTI DI ZONTA – BASSANO DEL GRAPPA (VI) – Breganze Torcolato 2007

FERRAGÙ CARLO – CELLORE DI ILLASI (VR) – Valpolicella Superiore 2007

TENUTE TOMASELLA – MANSUÈ (TV) – Spumante Rosato Demi- Sec “Osè”

GIULIETTA DAL BOSCO – SISURE – MEZZANE DI SOTTO (VR) – Amarone della Valpolicella “Le Guaite” 2008

CAVAZZA DOMENICO E F.LLI – MONTEBELLO VICENTINO (VI) – Gambellara Vin Santo Classico “Capitel Santa Libera Selva” 2003

VIGNETI PITTARO – CODROIPO (UD) – Spumante Brut Metodo Classico “Etichetta Argento”

TENUTA STELLA – DOLEGNA DEL COLLIO (GO) – Collio Ribolla Gialla 2010

TENUTA DI FRASSINETO – AREZZO (AR) – Spumante Brut Millesimato “Tenuta di Frassineto” 2007

PIEVE VECCHIA – CAMPAGNATICO (GR) – Montecucco Sangiovese “Chorum” 2008

STEFANO AMERIGHI – FOIANO DELLA CHIANA (AR) – Cortona Syrah 2009

TIEZZI – MONTALCINO (SI) – Brunello di Montalcino “Vigna Soccorso” 2007

FATTORIA DELLA TALOSA – MONTEPULCIANO (SI) – Vino Nobile di Montepulciano “Filai Lunghi” 2007

LA MONACESCA – MATELICA (MC) – Verdicchio di Matelica Riserva “Mirum” 2007

BOCCELLA – CASTELFRANCI (AV) – Campi Taurasini “Rasott” 2007

ROSA DEL GOLFO – ALEZIO (LE) – Rosa del Golfo Brut Rosé

DUCA CARLO GUARINI – SCORRANO (LE) – Salento Malvasia Nera “Malìa” 2009

SPIRITI EBBRI – SPEZZANO PICCOLO (CS) – Calabria Bianco “Neostòs” (pecorello, greco bianco, mantonico) 2011

CAMBRIA – FURNARI (ME) – Nocera “Mastronicola” 2010

ARIANNA OCCHIPINTI – VITTORIA (RG) – Sicilia “Il Frappato” 2010

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here