Gli alberi costruiamoli con materiale riciclato. Di 4 metri e 650 bottiglie quello di Doglie

0
381

Ci sarà sempre spazio sul nostro giornale per progetti nati in nome della tutela ambientale e volti a dare messaggi sani e costruttivi. Come quello a cui ha dato vita l’associazione “Doglie ieri ed oggi” di Roccadaspide (SA), nata nel novembre 2011 da un gruppo di 11 persone con la voglia di coinvolgere – senza scopo di lucro – tutta la popolazione e dare un esempio a bambini.

Siamo convinti che in loro ci sia il nostro futuro, ecco perché il nostro motto è piccolo gesti, grandi cose” – ci raccontano gli associati.

A guidare questa realtà la presidente Daniela Poto con a fianco alcuni stretti collaboratori tra cui Gabriella Antico e Gianvito Brenca, che sono stati gli ideatori di uno speciale albero di Natale.

Il nostro albero è alto circa 4 metri ed è avvolto da circa 650 bottiglie, alcune sono state recuperate dalla nostra spazzatura, altre dalla collaborazione della contrada” – racconta la presidente.

Un gesto simbolico che dovrebbe essere preso ad esempio da tutti, per questo Natale regaliamo un gesto alla nostra Madre Terra non comprando alberi sintetici e né tanto meno tagliandone di veri. Questa è una modalità interessante per festeggiare il Natale.

Gli altri membri che fanno parte di questa associazione sono: Cosimo Taurone, Filomena Antico, Francesco Cammarano, Tobia Poto, Antonella Cammarano, Rosario Russo, Paolo Martiello, Filomena Taurone e Pasquale Taurone.

Auguri a tutti!

ALBERO DOGLIE 02

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here