EPIFANIA: festeggiare l’arrivo della Befana, ma anche la rinascita della Natura! Ecco alcuni consigli green

0
852

Quella che oggi chiamiamo “Epifania”, festeggiata dalla chiesa cristiana per l’arrivo dei tre Re Magi presso la capanna di Gesù Bambino a Betlemme, non è nient’altro che l’importazione di un’antica tradizione agraria pagana, che nella dodicesima notte dopo il Natale celebrava la morte e rinascita della Natura.

Dalla figura della terra Madre, ormai stanca per aver donato tutte le sue forze e pronta per essere sacrificata, deriva infatti il rituale di bruciare fantocci di paglia nelle campagne, simboli del potere della natura che rinasce dalle sue stesse ceneri.

CALZA BEFANA

L’arrivo della Befana, la brutta (e talvolta spaventosa) vecchietta a cavallo della sua scopa volante, è di conseguenza anche un momento per celebrare la grandezza e la forza del potere della natura. Il modo più semplice per fare ciò è cercare di seguire il più possibile comportamenti ecologici e sostenibili. Vediamo quali.

Oltre alla realizzazione di una calza con la carta riciclata dei regali ricevuti (indicata nella precedente Bioidea) è possibile utilizzare una vecchia calza spaiata che abbiamo in casa e, riempitala, chiuderla con un nastro all’estremità superiore.

Se avete abbastanza tempo a disposizione, preparate voi stessi i dolcini! Ricordate di aggiungere prodotti salutari come la frutta di stagione, quella secca e il miele. Se invece non avete abbastanza tempo a disposizione per prepararli voi stessi, attenzione durante l’acquisto a scegliere prodotti che non contengano conservanti chimici, magari scegliendo direttamente quelli biologici, senza residui di fitofarmaci e concimi. Prediligete anche i prodotti equosolidali: trasmetterete ai vostri bambini un messaggio importante, quale la lotta contro lo sfruttamento e la povertà dei paesi poveri e svantaggiati.

E se i vostri bimbi hanno fatto i cattivi? Oltre all’aglio e cipolla, anche la ricetta del carbone di zucchero non manca!*

Infine, per aggiungere un giocattolo alla calza, optate per quelli ecologici, che trasmetteranno ai piccoli il valore dell’educazione ambientale. Ce ne sono di diversi tipi, in materiali riciclati, in legno e cotone la cui assenza delle batterie, vi farà tornare un po’ indietro nel tempo. Anche i giochi con le celle fotovoltaiche sensibilizzano i bambini verso le energie alternative e sostituite le solite costruzioni in plastica con cubi di legno e i pupazzi con peluche imbottiti e realizzati con materiale riciclato! Buona Epifania!

*Per la ricetta del carbone homemade: http://gogreen-ecochef.myblog.it/archive/2011/01/04/e-dentro-la-calza-un-poco-di-carbone.html

 

Federica Caiazzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here