E’ tempo della pera Abate Fetel. Perfetta per le feste natalizie!

0
356

FERRARA. Un frutto profumato e succoso e un ingrediente versatile in cucina: è la pera Abate Fetel dell’Emilia-Romagna Igp, una delle eccellenze della produzione ortofrutticola della regione. L’arrivo dell’inverno porta questa specialità nei supermercati, negli ipermercati e nei negozi di ortofrutta, dove resterà disponibile fino ad aprile.
La pera Abate Fetel è ottima consumata da sola, grazie alla sua polpa croccante e a un gusto dolce-acidulo – che si unisce al profumo invitante – in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Caratteristiche che rendono questo frutto anche un prezioso ingrediente, l’ideale per valorizzare la propria creatività in cucina.
Un abbinamento ormai classico è quello con il gorgonzola o altri formaggi stagionati, ad esempio per condire sfiziosi primi piatti. Ma la pera Abate Fetel è ottima anche in insalata con le noci, oppure nella preparazione di arrosti di carne dalle note agrodolci. Per chi ama i classici, uno strudel o una crostata di pere sono la scelta perfetta per utilizzare questi frutti.
Al gusto si accompagna anche un importante valore nutrizionale: la Pera Abate Fetel dell’Emilia-Romagna Igp contiene infatti un’elevata concentrazione di sostanze utili alla salute, come zuccheri naturali, fibre, potassio e vitamina C.
Scoperta nel 1866 dall’abate di cui porta il nome, la pera Abate Fetel veniva utilizzata originariamente solo per la produzione di liquori. Furono i coltivatori ferraresi, all’inizio del ‘900, a rivalutare questa varietà, che si è sviluppata particolarmente nelle province di Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara e Ravenna tanto da ottenere nel 1998 la certificazione di Pera Abate Fetel dell’Emilia-Romagna Igp.
I frutti che portano questo marchio vengono raccolti solo una volta raggiunto il grado di maturazione stabilito dal disciplinare, che impone anche un grado zuccherino minimo per la commercializzazione, e sono coltivati secondo le norme della coltivazione integrata, nel rispetto dell’ambiente e a tutela della salute del consumatore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here