E la Guida Blu per la Campania? Sale al quarto posto. Nel Cilento una The Best 2010

0
315

La Campania con Pollica, Acciaroli e Pioppi è in vetta a livello nazionale per il mare pulito e le eccellenze ambientali, unica località campana con cinque vele. Per la prima volta la località cilentana viene proclamata “The Best 2010” in Italia nella nuova edizione della Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano, che ogni anno seleziona le migliori località italiane dove trascorrere una vacanza all’insegna di mare pulito, paesaggi mozzafiato, spiagge incantevoli ma anche arte, buona cucina e rispetto dell’ambiente.

La Campania con 2,69 vele in media conquista il quarto posto preceduta da Sardegna, Puglia e Toscana. A livello regionale dopo Pollica il podio viene completato da Centola- Palinuro e da Pisciotta.

Regina della Campania e questa volta del Belpaese è la cittadina di Pollica-Acciaroli e Pioppi che si afferma la più accogliente località della regione conquistando le 5 vele, massimo riconoscimento della guida e sinonimo di eccellenza turistica.

Al secondo posto Centola-Palinuto con 4 vele, seguita da Pisciotta sempre con 4 vele.

Per la Campania un’ estate da guida blu per il Cilento con ben 11 localita’ menzionate a livello nazionale. Dopo il podio si piazza Anacapri con 3 vele, seguita da Ascea, Capaccio-Paestum, Capri, Castellabate, Cetara, Massa Lubrense, Positano e San Giovanni a Piro- Scario, tutte località con tre vele.

Con due vele troviamo Agropoli, Amalfi, Camerata, Casal Velino, Ischia, Paiano, Procida, Sapri, Sorrento, Vico Equense, Vietri Sul Mare.

E’ bene specificare che tutte le località prese in considerazione hanno totalizzato un punteggio superiore alla sufficienza: come dire che ognuna delle 23 località campane presenti nella Guida Blu merita di essere scelta come meta per una vacanza più o meno breve, per una gita durante il fine settimana o almeno per una visita di passaggio

Quest’anno sono segnalate anche le grotte marine Italiane da scoprire tra fascino e mistero con la guida i speleologi subacquei. In Campania sono state censite ben 14 grotte marine. Ma non poteva mancare la piccola nota negativa. Ancora mare negato per i disabili.

Anche quest’anno, purtroppo, l’accessibilità delle spiagge per i portatori di handicap continua ad essere difficile: su 23 località campane ben 15 (65%)non hanno strutture e servizi a misura di disabili.

Le dodici località che devono recuperare terreno in questo senso sono Agropoli, Ascea, Camerota, Anacapri, Cetara , Castellabate, Massa Lubrense, Vietri sul Mare, Procida, Vico Equense ,Ischia, Positano, Casalvelino,Sorrento e Praiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here