Di Vino in VinoA settembre nella città Picena doc regionali e vitigni autoctoni

0
330

OFFIDA (AP). Da sempre Offida, nelle Marche, è sinonimo di vino. Non a caso, l’ultima DOC nata nella regione è denominata proprio Offida. La bella cittadina Picena, ricca di tesori artistici e architettonici, patria del merletto a tombolo, è, infatti, al centro di una delle aree marchigiane più vocate sotto il profilo enologico.  Ed è qui, tra verdi colline percorse da ulivi e vigneti, che si svolgerà,  dal 3 al 5 settembre prossimo, la rassegna Di Vino in Vino ospitata all’interno del trecentesco Chiostro di San Francesco, sede dell’Enoteca Regionale di Offida.

A promuovere la manifestazione – che nell’ultima edizione ha registrato oltre 20mila presenze – è Vinea, consorzio che raggruppa circa 900 produttori agricoli del Piceno, dalle cui cantine esce circa il 60% della produzione complessiva di vino, pari a circa 390mila ettolitri.

In occasione della diciannovesima edizione, quest’anno, entra però nell’organizzazione anche il Consorzio di Tutela dei Vini Piceni, a conferma di una rafforzata e convinta politica di valorizzazione del vino locale.

Tre giorni di presentazioni, degustazioni, laboratori del Gusto, su prenotazione, dedicati principalmente al vino marchigiano. Un’occasione imperdibile per degustare le doc regionali, ma anche numerosi vini ottenuti da vitigni autoctoni quali Pecorino e Passerina, sui quali negli ultimi anni si è concentrata l’attenzione di numerosi giovani produttori locali o quelli prodotti da uve Montepulciano, il cui utilizzo in purezza sta dando grandi soddisfazioni alle aziende del Piceno.

Ma Di Vino in Vino, negli anni, è diventata un’ illustre vetrina anche per tutte le produzioni tipiche di eccellenza del territorio Piceno, grazie alla collaborazione di Slow Food Condotta del Piceno.

Di Vino in Vino è promossa da Vinea, Consorzio di Tutela dei Vini Piceni, Comune di Offida, Regione Marche, in collaborazione Slow Food Condotta del Piceno e la delegazione Ais di Ascoli Piceno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here