Da Glowig una cena a sei mani. Un modo per conoscere le tipicità del vicentino

0
275

ROMA. Sarà Vicenza Qualità, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Vicenza, a presentare nella capitale il meglio della produzione locale nel corso di un goloso appuntamento dedicato a stampa ed operatori del settore.

 

È fissato, infatti,  per lunedì 30 Maggio al Ristorante Oliver Glowig dell’Aldrovandi Villa Borghese l’incontro fra i palati romani più esperti. Si è scelto lo show cooking come modalità di espressione per il talentuoso Oliver, due stelle Michelin, approdato da poco a Roma con il suo nuovo ristorante che succede al Baby di Iaccarino.

 

Una performance a due, quattro e sei mani grazie alla collaborazione di due Chef vicentini scelti in rappresentanza della nutrita schiera di talentuosi cuochi del territorio, Alex Lorenzon e Riccardo Antoniolo, entrambi di Bassano del Grappa.

 

Protagonisti della serata saranno loro, le tipicità del territorio vicentino con tanto di denominazioni di qualità, proposte nella loro massima espressione stagionale. Ci riferiamo all’Asparago Bianco di Bassano DOP, alle Ciliegie di Marostica IGP e al Formaggio Asiago DOP, nonché all’Olio Extravergine dei Berici e del Grappa e al Riso di Grumolo delle Abbadesse, per arrivare all’inimitabile Soprèssa Vicentina DOP, al Prosciutto Veneto Berico-Euganeo DOP e al Baccalà, solamente per citarne alcuni. Ad accompagnare i piatti e le ricette elaborate non mancheranno i pregiati vini delle DOC presenti in zona (Breganze, Colli Berici, Vicenza, Gambellara, Lessini Durello) e le ottime grappe.

 

Sarà Luigi Cremona, giornalista e critico gastronomo, a condurre la serata raccontando le performance degli Chef nei vari passaggi. Due saranno i Menu paralleli in degustazione, uno preparato dal blasonato Glowig che interpreta i prodotti tipici in abbinamenti inediti, come ad esempio nell’antipasto dove la ciliegia di Marostica svetta con la ricotta di bufala, un perfetto connubio fra Nord e Sud. Dal canto loro Alex Lorenzon e Riccardo Antoniolo non si abbandonano passivi alle tradizioni ma rinnovano l’entusiasmo con il Baccalà in frittelle, l’Asiago stravecchio in muffin e i mini hamburger di Soprèssa, ma anche con i rinomati Asparagi bianchi sotto forma di Crema cotta, per concludere “giocando” con meringata e Ciliegie di Marostica. E questi sono solo alcuni dei piatti che compongono il loro menu.

 

L’evento rientra nell’articolato piano promozionale dell’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Vicenza, Vicenza Qualità, da tanti anni impegnata nella valorizzazione delle tipicità del territorio oltre i confini regionali e nazionali.

 

Grandi Chef per grandi performance che vedono protagonisti i prodotti vicentini per scrivere una nuova pagina nel grande libro della cultura enogastronomica italiana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here