Castellabate. Il borgo che rifiorisce in primavera…

0
303

CASTELLABATE (SA). L’inizio della Primavera è il momento ideale per andare alla scoperta, o riscoperta, dei borghi più belli della provincia di Salerno.

Castellabate, splendidamente arroccata sulla vetta del colle Sant’Angelo a 280 metri di altezza, offre, oltre ad una emozionante veduta panoramica sul mare e sulle valli circostanti, un borgo medioevale perfettamente conservato, dove viuzze e sottopassi, archi e strettoie s’intersecano a formale un piccolo labirinto in cui piacevolmente ci si smarrisce. Palazzi nobiliari, antichi portali e chiese dalla storia millenaria convergono verso il punto più alto, dove su tutto domina il castello, la cui costruzione iniziò il 10 ottobre del 1123 per volere di San Costabile Gentilcore, IV Abate della Santissima Trinità di Cava.

Il “Castello dell’Abate” diede il nome al paese. Alla data di costruzione è invece intitolata la suggestiva piazzetta panoramica del borgo, ai cui tavolini è obbligatorio fermarsi per il caffè.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here