Il 44^ Giffoni Film Festival non ha trascurato il food. Lounge Experience con cooking show

0
425

GFFSALERNO. Giffoni Valle Piana, territorio della Nocciola IGP e ricca di prodotti tipici, non poteva non essere la culla del “valore del cibo” e della “cucina mediterranea” anche durante la 44^ edizione del Giffoni Film Festival, conclusasi lo scorso 27 luglio.

Nell’ambito del Giffoni Lounge Experience, un viaggio del gusto tra prodotti tipici e spezie colorate curato dall’enogastronomo Fofò Ferriere nella splendida cornice del Convento di San Francesco.
Da tempo Ferriere, insieme a Gruppo Eventi e al suo segmento Dispensa Italiana, esprime nei grandi eventi italiani, il concetto di grande qualità dei cibi. I buffet preparati da Fofò Ferriere sono un tripudio di sapori che investono tutti i sensi.

Il buffet parte dal presupposto di saziare già solo con gli occhi. Dopo poi si “spizzica”, tenendo conto delle varie tecniche di assaggio che coinvolgono l’olfatto, il tatto, la bocca e il gusto, le basi della gastronomia”. Da sempre un punto di forza della promozione eno-gastronomica di un territorio, il cooking show è una delle arre allestite all’interno del contenitore Giffoni Lounge Experience, che in maniera creativa ha proposto le eccellenze del territorio e le sue tradizioni culinarie.

CONVENTO GFF

Martedì 22 luglio, dopo il cooking show della mattina, Antonella Rizzato ed il marito Stefano Fancello, titolari del Panificio La Reggente, hanno presentato nel pomeriggio la loro azienda nata 8 anni fa da tante generazioni di panificatori e che ha deciso di riprendere e, quindi, lavorare il pane di una volta, perché “oggi esistono tanti prodotti da forno, ma non il PANE”. Così nasce un nuovo tipo di pane, denominato “Grande Impero”, prodotto esclusivamente con la farina madre, senza lievito ed elementi aggiuntivi affinché non diventi “un prodotto da forno”.

Un lavoro molto faticoso, che dura circa 30 ore – ha affermato Fancello – dietro al quale vi è un team composto da una trentina di ragazzi tutti formati e seguiti dall’azienda in tutto e per tutto. La particolarità riguarda le differenze di lievitazione, sulle quali influisce fortemente il meteo: in 365 giorni, infatti, abbiamo 365 diverse forme di pane”.

carmelo desiderio

Degno di nota è l’amore di Stefano per il proprio mestiere, che lo conduce per l’Italia in cerca di ingredienti di qualità, tra cui il grano. Da questa passione nasce il Grande Impero Nobile, fatto di grano selezionato nazionale macinato a pietra. Nasce da grani italiani selezionati macinati in un antico mulino a pietra, acqua depurata e sale marino. Il suo gusto richiama i sapori del pane antico con tutte le proprietà “nobili” nutritive del grano.

Infatti, il titolare ha evidenziato il plus dell’azienda insieme alla nutrizionista Federica Aiello, ovvero l’importanza della scelta del grano, ricco di proteine e scarsissimo di calorie, può quindi evitare malattie, come il diabete. La Reggente si sta dirigendo verso il “mangiar bene”, verso il mangiar tradizionale, originario.

 

Tiziana Di Muro

IMG_5878

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here