Un viaggio non è per tutti soltanto un divertimento e, seppure lo fosse, spesso porta con sé lo stress dei preparativi. Sono tante le cose da ricordare, soprattutto perché andare all’estero significa sempre fare i conti con le procedure di ogni aeroporto e l’incastro degli orari. Ecco perché abbiamo deciso di mettere insieme una sorta di memo in 7 punti, così da rendere perfetto ogni volo in aereo.

Verificare i documenti per il viaggio

A volte ci si accorge di avere i documenti scaduti (o in scadenza) soltanto dopo aver prenotato un volo! Un grande errore, assolutamente da evitare. Questo è davvero il primo passo, da verificare non appena si sta pensando di programmare un viaggio all’estero. Per i cittadini dell’Unione Europea che intendono viaggiare in Europa è sufficiente la carta di identità. Per i cittadini dell’UE in viaggio verso Paesi extra UE è necessario avere il passaporto valido. Attenzione, perché in quest’ultimo caso i tempi sono un po’ più lunghi, per un rinnovo si va dai 15 giorni ai 2 mesi.

Come raggiungere l’aeroporto

È una preoccupazione che ci assale sempre all’ultimo minuto, dopo aver fatto tutto il resto. E, invece, bisognerebbe domandarsi con largo anticipo come raggiungere l’aeroporto. Se il budget non è un problema e la distanza davvero minima allora spazio al taxi, ma in tutti gli altri casi è bene fare delle riflessioni. Noi abbiamo analizzato diverse opzioni, tra bus e treni (anche in combinato), e la migliore soluzione per non dover viaggiare per ore (già prima di arrivare in aeroporto) è sempre utilizzare la propria automobile. Esistono diversi parcheggi esterni all’aeroporto, i quali consentono prezzi davvero economici e servizi avanzati. In questo modo non solo sarà disponibile una navetta all’andata e al ritorno, ma si potranno effettuare – durante la nostra assenza – una serie di controlli alla vettura oppure un lavaggio accurato. Consultando https://parkos.it/ è possibile individuare in pochi minuti le migliori offerte nei dintorni dell’aeroporto prescelto.

Non sottovalutare la schiscetta

Le attese, le difficoltà a spostarsi con i bagagli, imprevedibili attacchi di fame e voglia di non spendere cifre spropositate senza ragione. La schiscetta (ovvero il pranzo da portarsi dietro già pronto) è sempre una buona idea, a patto di ricordarsi alcune limitazioni vigenti in quasi tutti gli aeroporti. Nel bagaglio a mano non possono entrare liquidi sopra i 100 ml, ma di certo ci starà un pacchetto di patatine e qualche snack che ci calmi e ci soddisfi al momento opportuno.

Scegliere i posti in aereo

Evitate la coda dell’aereo e i sedili a tre, sono sempre meglio quelli a due. In base alle vostre esigenze poi, è bene valutare se è preferibile il finestrino oppure il corridoio. Quest’ultimo è adatto a chi ha la necessità di alzarsi spesso per andare in bagno o anche soltanto per sgranchirsi le gambe, il finestrino è per chi adora perdersi tra le nuvole e sonnecchiare, lasciando che il tempo scorra senza alzarsi di frequente. A ognuno il suo posto!

Investire il tempo in aereo

Spesso è difficile ritagliarsi qualche ora completamente per sé, ma stare in viaggio permette di potersi davvero dedicare ad alcune attività. Ovviamente leggere un libro, ma anche seguire un corso di formazione o un tutorial che potrebbe aiutarci a fare la differenza. Con il supporto di un tablet e di un paio di cuffie ci si può immergere nell’argomento che si preferisce e scendere dall’aereo con un bagaglio in più, stavolta non fisico!

Scegliere gli abiti per viaggiare

Se non viaggiate per lavoro allora non lasciatevi condizionare e optate per la comodità. Non significa non vestirsi bene, ma prediligere leggerezza e libertà di movimento. Spazio a leggings e maglie elastiche, tutte in tonalità simili o coordinabili, così come a scarpe comode con tacchi né eccessivamente alti e né eccessivamente bassi. Per il viaggio in aereo portate un paio di calzini antiscivolo, così potrete togliere le scarpe ed eviterete problemi di gonfiore.

Documenti e piccoli pagamenti

Portate un piccolo zaino (se non usate borsette a mano) per raccogliere documenti di viaggio, eventuali brochure e guide. Non soltanto in aeroporto, ma anche in albergo o all’ingresso di mostre e musei, sarà necessario avere libero accesso a queste cose, meglio si trovino tutte nello stesso posto così da ridurre i tempi di attesa. Per i piccoli pagamenti (e non solo) scegliete le nuove App che consentono di pagare senza dover prendere la propria carta di credito, ma soltanto utilizzando il vostro smartphone. Una scelta più sicura e più veloce, che alleggerirà ogni momento destinato al relax e al divertimento.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here