Tra i vari slalom tra gli scaffali del supermercato sono sempre più presenti gli ortaggi già tagliati e confezionati. Tutti prodotti che vengono acquistati con l’illusione di risparmiare tempo e denaro, pensando che il gusto e la qualità siano all’interno della confezione.

In realtà, il loro acquisto determina un grande spreco di soldi e la scelta di alimenti più poveri di nutrienti rispetto ai corrispondenti interi. Sono vari i motivi per evitare di acquistare i prodotti già pronti per essere consumati. Non sono sempre così puliti. Infatti, è facile imbattersi in ortaggi già affettati e confezionati, la cui conservazione soprattutto se fuori stagione, può provocare il rapido sviluppo di muffe, che a volte possono presentarsi già a poche ore dall’acquisto.

Inoltre, le verdure pronte all’uso andrebbero comunque lavate prima dell’utilizzo, in modo da eliminare tracce di sporcizia e contrastare eventuali residui di pesticidi. La comodità però costa cara. Infatti, confrontando il prezzo di un’insalata in busta con quello di un cespo di lattuga ci si rende conto di come scegliendo di risparmiare tempo per pulirla e tagliarla, si sia costretti a pagare molto di più per una quantità di prodotto decisamente inferiore.

Inoltre, la loro esposizione all’aria degli ortaggi e della frutta, una volta affettati, può compromettere il loro contenuto nutritivo. Un frutto ricco di vitamina C, affettato, inizierà un processo di degradazione, che contribuirà ad impoverirlo. Insomma, non sempre risparmiare tempo si sposa con la qualità ed il gusto, ma soprattutto con alimentari salutari.

E soprattutto se si vuole protendere per un acquisto di “quarta gamma” è bene scegliere la qualità anche a costo che il costo salga ulteriormente, in questo caso più che mai l’affidabilità dell’azienda è fondamentale per non vivere “brutte” avventure culinarie e non…

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here